La nostra politica

csr ita

La Politica di Sostenibilità di Mediobanca, in linea con le principali normative e dichiarazioni, si articola in cinque ambiti prioritari e ha come obiettivo quello di guidare il miglioramento del Gruppo in questi settori e integrare la sostenibilità nella strategia e nella gestione del business.

La nostra Politica è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione del 3 agosto 2017 e si applica a tutto il Gruppo, in armonia con il Codice Etico, il Codice di Condotta, il Modello Organizzativo 231 e tutte le altre politiche, linee guida, procedure, direttive e disposizioni connesse ai temi centrali individuati dalla Politica.

 

Ambiti prioritari

  • ANTICORRUZIONE: non tolleriamo atti di corruzione attiva o passiva, per questa ragione come Gruppo operiamo nel rispetto di tutte le leggi e regolamenti applicabili in materia, assicurando periodiche attività di formazione e svolgendo attività di verifica e di audit.
    Le nostre relazioni commerciali si basano unicamente sull’offerta dei nostri servizi e sulle relative esigenze dei clienti; non accettiamo alcuna forma di beneficio o regalo che possa influenzare in modo improprio la relazione. Per presidiare al meglio il rischio di corruzione vengono promossi processi di verifica e selezione dei fornitori e dei collaboratori.
    Per la nostra forte attenzione all’etica e all’integrità, ci impegniamo a promuovere comportamenti volti a contrastare la corruzione, riconoscendo l’elevato valore di tale approccio per tutti gli stakeholder e per il mercato stesso in cui operiamo.
  • TUTELA DEI DIRITTI UMANI: tuteliamo i diritti umani nelle nostre attività quotidiane, sia nella gestione dei rapporti con clienti, fornitori e partner commerciali, sia nelle relazioni interne. Esternamente individuiamo e valutiamo i rischi connessi alla tutela dei diritti umani riconosciuti a livello internazionale, evitando di intrattenere rapporti con soggetti implicati in attività riconducibili a potenziali violazioni o abusi.
    Internamente, scegliamo ogni giorno di rispettare la personalità e la dignità di tutti, così da riuscire ad avere un ambiente di lavoro ispirato alla reciproca fiducia e lealtà. Come Gruppo infatti garantiamo il rispetto per le diversità, il diritto e la libertà di associazione e contrattazione collettiva, la tutela della salute e sicurezza sul lavoro, anche mediante attività informative e formative. Siamo infine contro il lavoro forzato e minorile e qualsiasi tipo di molestia fisica, verbale, sessuale o psicologica, abuso, minacce o intimidazioni sul luogo di lavoro.
  • TUTELA E PROMOZIONE DELLA DIVERSITÀ E DELLE PARI OPPORTUNITÀ: per riuscire a essere competitivi sui mercati, come Gruppo cerchiamo tutti i giorni di valorizzare le persone. In tale contesto, la diversità di genere e di pensiero è considerata un elemento chiave in quanto fonte di arricchimento culturale e professionale.
    Promuoviamo la cultura inclusiva e non tolleriamo forme di discriminazione, dal processo di selezione alla definizione della remunerazione, dalle opportunità di crescita professionale, fino alla conclusione dei rapporti di lavoro.
    Età, genere, orientamento sessuale, stato civile, religione, lingua, origini etniche o nazionali, disabilità fisiche o mentali, stato di gravidanza, di maternità o paternità anche adottive, convinzioni personali, opinioni politiche, affiliazione o attività sindacale non sono per noi pretesti per discriminare le persone.
  • PROTEZIONE AMBIENTALE: a fronte dei nostri impatti ambientali, diretti e indiretti, orientiamo le nostre scelte per garantire la compatibilità tra iniziativa economica ed esigenze ambientali, nel rispetto delle normative e dei codici di autodisciplina e promuoviamo un business volto a limitare gli impatti legati al business. I nostri impegni in tal senso sono:
    • Monitoraggio e miglioramento dell’efficienza ambientale, con particolare riferimento al consumo di risorse
    • Promozione di iniziative volte a migliorare la gestione energetica anche attraverso l’acquisto di energia da fonti rinnovabili e l’utilizzo di tecnologie e soluzioni innovative a minore impatto
    • Razionalizzazione del consumo di risorse utilizzate (ad esempio carta e acqua)
    • Miglioramento nella gestione dei rifiuti, attraverso metodi di smaltimento sostenibili, ove possibile
    • Manutenzione degli immobili e degli impianti per migliorarne progressivamente le prestazioni ambientali;
    • Perfezionamento dei processi collegati ai nostri impatti ambientali indiretti.
  • INVESTIMENTI RESPONSABILI: integrare criteri ambientali, sociali e di governance (ESG) all’interno dei processi di investimento e di erogazione del credito è fondamentale per creare valore economico-finanziario e, al contempo, sociale e ambientale. Il nostro impegno è il punto di partenza per riuscire a definire un processo che ponga base delle decisioni di investimento e finanziamento, anche la valutazione di fattori non solo economici, ma anche ambientali e sociali. Il nostro approccio mira a identificare, valutare, prevenire e ridurre potenziali rischi derivanti da investimenti e finanziamenti a controparti coinvolte in gravi eventi che abbiano comportato impatti negativi nei campi ambientale, dei diritti umani e dei diritti dei lavoratori, di corruzione e terrorismo. Escludiamo inoltre attività di investimento potenzialmente non in linea con i principi individuabili attraverso i più riconosciuti standard internazionali o ritenute gravemente rischiose per l’ambiente o la società.

Ultima revisione: 27/11/2017