MiFID

La Direttiva 2014/65/UE, il regolamento 600/2014 e le relative norme di attuazione (complessivamente “Normativa MiFID II”) stabiliscono, tra l’altro, l’obbligo in capo agli intermediari di adottare tutte le misure atte a garantire il miglior risultato possibile (c.d. “Best Execution”) ai propri clienti (retail o professionali) nella prestazione dei servizi di investimento di ricezione e trasmissione di ordini e di esecuzione di ordini per conto dei clienti. 

La Normativa MiFID II, inoltre, impone agli intermediari finanziari di individuare, prevenire e gestire i conflitti di interesse che potrebbero sorgere in relazione ai loro diversi rami di attività e alle attività del loro gruppo – nell’ambito di una politica globale di gestione dei conflitti di interesse – nonché fornire ai propri clienti informazioni corrette, chiare e non fuorvianti sull’impresa d’investimento e i servizi che offre.

Mediobanca ha in tal senso predisposto ed adottato presidi e controlli, raccolti nei documenti di seguito riportati:
1) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli Ordini 

    con riferimento alla Best Execution Statica, di seguito i dettagli dei mercati di riferimento:

2) Documento di Sintesi della Politica sui Conflitti di Interessi 
3) Documento informativo  
4) Mediobanca Sintesi Direttiva Allocazione MiFID 2 

 

 

 

 


 

Ultima revisione: 03/01/2018