Il processo di autovalutazione verte sul ruolo, dimensione, composizione e funzionalità del Consiglio di Amministrazione e dei comitati e, al fine di garantire maggiore imparzialità, viene svolto con la collaborazione di un consulente specializzato esterno.

Le modalità sono stabilite da un regolamento interno approvato dal Consiglio di Amministrazione: formalizzare i passaggi consente di definire un processo standardizzato negli anni e di facilitare la comparazione dei risultati.

La procedura di autovalutazione è allineata ai requisiti normativi (guideline Eba in materia di internal governance, EBA/ESMA per i requisiti degli amministratori, guida BCE per la verifica dei requisiti) e alle indicazioni del Codice di Autodisciplina.

Risultati del processo di autovalutazione 2021

Risultato dell’autovalutazione 2021 evidenzia, tra gli altri, i seguenti aspetti positivi:

  • Adeguatezza della composizione individuale e collettiva (in termini di mix di competenze e background dei Consiglieri e ha permesso all’Organo di operare con consapevolezza riguardo alla comprensione dell’attuale piano strategico, alla gestione aziendale, agli obiettivi pianificati e ai risultati conseguiti) 
  • Giudizio ampiamente positivo sul funzionamento del Consiglio. 

In particolare i punti positivi emersi sono :

  • Adeguatezza del flusso informativo in termini di fruibilità e contenuti; in particolare la documentazione inerente la gestione dei rischi aziendali e i relativi controlli (e.g., documento RAF, segment reporting trimestrale, tableau de bord, relazioni delle funzioni di controllo)
  • Apprezzamento unanime per l’integrazione degli obiettivi di sostenibilità dell’attività d’impresa nel piano strategico (e.g., la nomina di un Comitato endoconsiliare dedicato alla CSR)
  • Soddisfazione per il programma di formazione a beneficio del Consiglio organizzato nell’ultimo anno, in termini di frequenza, argomenti trattati, e per la relativa documentazione predisposta a supporto; 
  • Apprezzamento per la partecipazione attiva alle riunioni degli amministratori, sebbene nella prevalente modalità virtuale che ha contraddistinto l’ultimo  anno
  • Apprezzamento per il ruolo e lo stile di leadership del Presidente del Consiglio di Amministrazione nelle dinamiche e nella gestione dell’Organo

Gli spunti di miglioramento hanno riguardato:

  • Arricchire il programma di formazione con apposite sessioni dedicate, tra l’altro, a: sostenibilità; innovazione digitale; applicazione IFRS9; Diversity& Inclusion
  • Proseguire le riunioni consiliari monografiche dedicate alle strategie
  • Aumentare il numero delle riunioni del Comitato Corporate Social Responsibility.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.

è per il risparmio energetico

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Per riprendere la navigazione ti basterà muovere il mouse.