Homepage Navigazione principale Contenuto principale Footer

Gruppo Generali: approvati piano industriale e azioni di ottimizzazione del capitale

Il Gruppo Generali in occasione dell’approvazione del Piano Industriale 2006-2008 ha annunciato in data odierna una serie di misure per aumentare l’efficienza del capitale impiegato pur preservando la propria solidità finanziaria. Il CdA ha approvato un programma di emissione di debito ibrido per un totale massimo di € 4 miliardi. Tale emissione sarà destinata ad una serie di interventi tra cui: i) l’acquisto delle quote di minoranza di AMB Generali attraverso un’offerta volontaria in contanti per il 29,1% del capitale della società attualmente non posseduto dal Gruppo, per un controvalore massimo di € 1,5 miliardi; ii) l’acquisto delle quote di minoranza di Generali Schweiz attraverso un’offerta volontaria in contanti per il 33,3% del capitale della società attualmente non posseduto dal Gruppo, per un controvalore massimo di € 0,2 miliardi; iii) l’acquisto delle quote di minoranza di Generali Holding Vienna attraverso un c.d. squeezeout del 6,2% del capitale della società attualmente non posseduto dal Gruppo; iv) un piano di acquisto di azioni ordinarie per un ammontare massimo complessivo di € 1,8 miliardi. Mediobanca ha agito in qualità di consulente finanziario del Gruppo Generali relativamente alle operazioni sopra citate e provvederà a fornire - congiuntamente ad HSBC – un finanziamento di massimo di € 2 miliardi quale affidamento ponte all’emissione dei suddetti strumenti di debito ibrido.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.