Media Relations

Collocamento di prestiti obbligazionari exchangeable emessi dalla Fondiaria

Mediobanca, insieme con Lehman Brothers, ha concluso ieri il collocamento di tre prestiti obbligazionari exchangeable emessi da Fondiaria Nederland e garantiti da La Fondiaria Assicurazioni S.p.A., dell'importo complessivo di circa 605 milioni di euro, convertibili in azioni di Banca di Roma, Assicurazioni Generali e Monte dei Paschi di Siena. La domanda raccolta è stata superiore di oltre 10 volte l'importo in offerta rendendo probabile l'esercizio dell'opzione di greenshoe che porterebbe l'importo delle emissioni ad oltre 696 milioni di euro.
L'operazione presenta le seguenti principali caratteristiche:

  • si tratta della prima emissione exchangeable a livello internazionale che prevede una clausola di adeguamento del rendimento a scadenza al merito di credito dell'emittente sia in caso di miglioramento ( step-down ) che di peggioramento ( step-up
  • è la prima volta che una compagnia d'assicurazione italiana emette proprie obbligazioni exchangeable per ottimizzare la gestione delle proprie partecipazioni;
  • è la prima importante operazione finanziaria compiuta dalla Fondiaria sui mercati internazionali, in coerenza con una strategia finalizzata a cogliere opportunità di crescita al di fuori del mercato italiano.


Per il Gruppo Fondiaria l'operazione presenta i seguenti principali vantaggi:

  • Basso costo del finanziamento: in considerazione della struttura dello strumento proposto, che incorpora il valore intrinseco dell'opzione di conversione, la cedola che l'emittente si impegna a pagare annualmente ai portatori delle obbligazioni, così come il rendimento complessivo del prestito a scadenza, risultano inferiori al costo di fonti di finanziamento alternative. Il Gruppo continuerà a percepire i dividendi spettanti alle Azioni Sottostanti e godrà inoltre della redditività derivante dall'investimento in titoli obbligazionari ammessi a copertura delle riserve tecniche, con rendimenti stimabili in circa il 5% annuo.
  • Effetto positivo in termini di cash flow: gli interessi pagati agli investitori si suddivideranno nella cedola, pagata annualmente, e nella maggiorazione al rimborso, riconosciuta alla scadenza delle obbligazioni solo in caso di mancata conversione delle stesse. Pertanto il Gruppo Fondiaria avrà un'uscita certa relativa soltanto al pagamento annuale della cedola: se infatti le Obbligazioni venissero convertite, il Gruppo non dovrà pagare la maggiorazione al rimborso.
  • Effetto positivo sul rating: il previsto limitato orizzonte temporale delle obbligazioni (tre anni), il positivo effetto dell'operazione sul cash flow e il basso costo del finanziamento, rappresenteranno elementi di giudizio positivo per le agenzie di rating, nella valutazione del merito di credito, rispetto ad altre forme di finanziamento.
  • Potenziale monetizzazione a premio rispetto ai prezzi di mercato correnti: la durata delle obbligazioni garantisce un elevato "premio effettivo di conversione", confrontato con gli attuali prezzi di mercato e fissa la volatilità dei prezzi delle azioni sottostanti.
  • Riequilibrio della composizione del portafoglo investimenti, generando utili senza dismettere partecipazioni strategiche e valorizzando al meglio investimenti effettuati nell'ambito della ordinaria gestione dinamica degli attivi in portafoglio.

Ultima revisione: 06/12/2013 - 11:25