Acquisizione di Casa Vinicola Botter da Clessidra SGR

Acquisizione di Casa Vinicola Botter da Clessidra SGR

Mediobanca ha agito come solo advisor buy-side di Clessidra SGR (“Clessidra”) nell’acquisizione di Casa Vinocola Botter (“Botter”).

Oggi Clessidra ha completato l’acquisizione di una quota di maggioranza di Botter da Dea Capital e dalla Famiglia Botter (la “Transazione”).

Fondata nel 1928 e situata in Veneto, Botter è il primo imbottigliatore privato di vino in Italia. L’azienda genera all’estero circa il 98% del fatturato e ha un forte posizionamento nelle più importanti denominazioni di vino italiano (Prosecco, Primitivo e Pinot Grigio) nei più importanti mercati dell’export (USA, Germania e UK). Botter a un business model asset-light senza vitigni di proprietà e vanta un portafoglio prodotti e un mix di brand ben diversificato (white labels, private label, brand propri). Grazie a una ridotta esposizione al canale on-trade, Botter ha subito un impatto minimo dal Covid-19. 

Clessidra è tra i principali operatori di Private Equity in Italia. Nel corso della sua storia Clessidra ha completato 23 investimenti per un Enterprise Value complessivo di €18 miliardi e ha inoltre completato 17 add-ons. Le principali acquisizioni includono Sisal, NEXI, Camfin (Pirelli), Buccellati, Cerved Group, L&S and Harmont & Blaine.
       
Nel FY20 Botter ha riportato fatturato di €215m e EBITDA €36m (17% margine). L’Enterprise Value della Transazione non è stato reso pubblico.

Mediobanca ha assistito Clessidra attraverso l’intero processo come unico advisor buy-side, assicurando un elevato grado di confidenzialità che è stato fondamentale per il completamento dell’operazione.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.

è per il risparmio energetico

Questa schermata consente al tuo monitor di consumare meno energia quando il computer resta inattivo.

Per riprendere la navigazione ti basterà muovere il mouse.