Risultati esercizio 2013/2014 – Approvata la relazione semestrale al 31/12/2013

Utile netto del semestre duplicato a €305m

Cedute partecipazioni azionarie per €500m con utili per €150m

CT1 all’11,9%


 

  • In un semestre caratterizzato da un quadro congiunturale ancora difficile e da una crescente attenzione alla qualità degli attivi (AQR), il Gruppo Mediobanca raddoppia l’utile netto a 305m (124m), rafforza i coefficienti patrimoniali (CT1 all’11,9%) ed i livelli di copertura delle attività deteriorate (al 46%)
     
  • Lo stato patrimoniale evidenzia:
     
    • Provvista in crescita a 53,3mld (+4%): con nuova raccolta per circa 5mld il programma annuale di emissioni risulta quasi completato, con un profilo delle scadenze obbligazionarie bilanciato ed allungato
    • Impieghi in calo a 32,3mld (-4%) – pur in presenza di una significativa nuova produzione (erogato RCB +11% a 2,7mld, erogato CIB nel semestre a 2mld) - a causa di rimborsi corporate anticipati
    • Smobilizzo di partecipazioni azionarie per €512m con realizzo di utili per €152m
    • Tesoreria in aumento a 25,2mld (+8%), pari a circa il 40% del totale degli attivi
    • B2.5 CT1 in crescita al 11,9% (11,7% a Giu.13)
       
  • Il conto economico evidenzia:
    • Margine di interesse in rialzo del 3% (a 535m) per la positiva diversificazione tra retail (RCB +10% a 377m) e corporate (CIB -7% a 140m)
    • Commissioni in recupero rispetto al primo trimestre (108m contro 84m) per la ripresa del comparto capital market
    • Ricavi da tesoreria contenuti (17m contro 112m) ma compensati dall’accresciuto apporto del PI (a 245m da una perdita di 33m) che beneficia delle cessioni azionarie e dei maggiori utili di Ass. Generali
    • Costi in calo per il terzo anno consecutivo (-1%), in particolare del personale (-8%)
    • Costo del rischio in crescita a 184bps per le perduranti difficoltà di imprese e famiglie, la cessione di talune posizioni corporate nonché l’aumento del livello di copertura delle attività deteriorate (al 46%)
       
  • In linea con il Piano 2014-16, prosegue il potenziamento dell’attività bancaria:
    • CIB: nomina di Stefano Marsaglia a Co-Head dell’area CIB e di Tayfun Bayazit a Presidente delle attività in Turchia
    • Compass: l’accordo commerciale con MPS (circa 2300 filiali) crea la più vasta rete “indiretta” di distribuzione tramite sportelli bancari (oltre 7.500)
    • CheBanca!: lancio della piattaforma di asset management
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.