Homepage Navigazione principale Contenuto principale Footer

Mediobanca cede il 6,5 % di Ferrari a Lehman Brothers

Comunicato stampa ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni

Mediobanca, nell’ambito del consorzio per l’assunzione e il collocamento delle azioni Ferrari, ha ceduto a Lehman Brothers 650 azioni Ferrari, pari al 6,5% del capitale sociale, ad un prezzo di 148,2 milioni di euro (pari a 228.000 euro per azione, ovvero pari al controvalore corrisposto da Mediobanca a Fiat per l’acquisto delle stesse azioni il 30 giugno scorso).
Per effetto di tale cessione il possesso di Mediobanca scende dal 21,5% al 15% del capitale della Ferrari.
Contestualmente Mediobanca si è riservata la facoltà di riacquistare la partecipazione ceduta, in tutto o in parte e al medesimo prezzo, mediante la sottoscrizione di un prestito obbligazionario convertibile (in ogni momento sino alla scadenza), di un importo pari a 148,2 milioni di euro, emesso dalla stessa Lehman Brothers, avente una durata di 24 mesi ed un rendimento a scadenza pari all’1%.
Parallelamente Lehman Brothers avrà la facoltà di rimborsare le obbligazioni alla scadenza del ventiquattresimo mese alternativamente in contanti o mediante la consegna delle corrispondenti azioni Ferrari.
Mediobanca continuerà a gestire e coordinare il consorzio per l’assunzione e il collocamento delle azioni Ferrari.


13/9/2002

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.