Homepage Navigazione principale Contenuto principale Footer

Il Gruppo Zobele di Trento apre a Doughty Hanson

Londra. Il 17 ottobre scorso è stato sottoscritto un accordo tra la famiglia Zobele e il fondo di private equity Doughty Hanson che prevede l’ingresso del fondo inglese con una quota del 70% nel capitale del Gruppo Zobele di Trento, leader mondiale nella produzione di air freshener, insetticidi e altri prodotti per l’home care. La partnership così costituita si inserisce nel percorso strategico avviato da alcuni anni. Infatti dopo avere acquisito, sia per crescita organica che tramite acquisizioni, un portafoglio di clienti internazionali che attualmente annovera alcuni tra i principali operatori mondiali di largo consumo, il Gruppo ha implementato una piattaforma produttiva globale articolata su stabilimenti localizzati in Cina, Messico, Spagna, Brasile e India che si sono affiancati alla sede di Trento ove rimangono concentrate le attività di direzione e coordinamento. Tale processo di crescita e di internazionalizzazione è stato favorito da una progressiva managerializzazione delle gestione aziendale, attraverso l’innesto di professionalità esterne accanto agli esponenti della famiglia fondatrice. L’apertura del capitale si pone ora come naturale proseguimento del percorso imprenditoriale avviato e costituisce la premessa per un’ulteriore fase di crescita. Doughty Hanson è uno dei più importanti fondi di private equity indipendenti a livello europeo e vanta una riconosciuta esperienza di investimenti in aziende a proprietà familiare. Il Gruppo Zobele potrà pertanto avere accesso al significativo network di relazioni internazionali del fondo che consentiranno di supportare lo sviluppo del business, con l’obiettivo primario di giungere nell’arco di alcuni anni alla quotazione in Borsa. Il Gruppo continuerà ad essere gestito dalla sede operativa di Trento in prima persona dal Cavaliere del Lavoro Enrico Zobele con la carica di Presidente, assieme agli altri esponenti della famiglia e all’attuale team manageriale, che sarà chiamato ad affiancare il fondo e la famiglia nel capitale azionario. La formalizzazione dell’operazione, subordinata agli adempimenti antitrust, è prevista nel mese di dicembre. La famiglia Zobele è assistita nell’operazione da Mediobanca e, per gli aspetti legali, da Chiomenti Studio Legale e Shearman & Sterling.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.