Finanziamento OPA De Agostini su Lottomatica

Si è chiusa oggi con successo la prima fase della sindacazione del finanziamento a medio-lungo termine di complessivi Euro 650 milioni, organizzato ed inizialmente sottoscritto da BNP Paribas, Lehman Brothers International (Europe) e Mediobanca - Banca di Credito Finanziario S.p.A., per finanziare l'offerta pubblica di acquisto lanciata dal Gruppo De Agostini tramite la controllata Tyche S.p.A. sulle azioni di Lottomatica S.p.A. nello scorso mese di febbraio.
Tyche S.p.A. è controllata tramite la holding FinEuroGames S.à.r.l., della quale il Gruppo De Agostini detiene il 76,84% e il 23,16 % è detenuto da Investitori Associati III.
Hanno aderito all'operazione, in qualità di Arranger, Banca di Roma S.p.A., Banca Nazionale del Lavoro S.p.A., Banca Popolare Commercio e Industria S.c.r.l., Banca Popolare di Novara S.c.r.l. e Unicredit Banca Mobiliare S.p.A., banche di relazione del Gruppo De Agostini.


Lottomatica, con sede a Roma, è a capo di un gruppo operativo in Italia e all'estero nel mercato dei giochi, dei servizi automatizzati ai cittadini ed alle imprese e dei servizi di biglietteria. Dal 1993 gestisce, su concessione del Ministero delle Finanze, il gioco del Lotto, di cui ha realizzato la completa automazione attraverso la creazione di una rete di collegamento on-line. Per il Gruppo De Agostini si tratta di un investimento industriale di lungo periodo che rientra in una politica di diversificazione in settori diversi dalle proprie attività tradizionali; De Agostini intende inoltre valorizzare pienamente gli asset esistenti attraverso la creazione di sinergie tra le due società e diffondere nuovi servizi e giochi al grande pubblico tramite la rete esistente.


I Mandated Lead Arranger, che hanno raccolto l'interesse da parte di diverse banche italiane ed estere, hanno in programma di lanciare la fase di sindacazione generale nella prima decade del prossimo mese di aprile.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.