Media Relations

Banca Popolare di Milano - Fissate le condizioni definitive dell'aumento di capitale

Il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Milano, riunitosi l'11 maggio 2001, ha fissato i termini e le condizioni definitive dell'aumento di capitale in opzione, nell'ambito dei range deliberati dal Consiglio stesso lo scorso 24 aprile 2001. L'offerta, per una raccolta complessiva di Euro 466.451.152,20 (pari a circa Lire 903,2 miliardi) comporterà l'emissione di n. 112.397.868 azioni ordinarie della Banca Popolare di Milano da nominali Euro 3 cadauna ed aventi le stesse caratteristiche di quelle già in circolazione, da offrire in opzione ai portatori delle azioni ordinarie BPM e delle obbligazioni del prestito obbligazionario 'Banca Popolare di Milano Partial Coupon 1998-2008 convertibile subordinato' nel rapporto di 9 nuove azioni ordinarie, con godimento 1° gennaio 2001, ogni 25 azioni e/o obbligazioni convertibili possedute, al prezzo di Euro 4,15 per ogni nuova azione, comprensivo del sovrapprezzo.

I diritti di opzione dovranno essere esercitati dal 21 maggio 2001 all'8 giugno 2001 e saranno negoziabili in Borsa dal 21 maggio al 31 maggio 2001.

L'offerta in opzione è assistita da una garanzia promossa da Mediobanca, Banca Popolare di Milano e Banca d'Intermediazione Mobiliare IMI e diretta da Mediobanca.

Ultima revisione: 06/12/2013 - 11:25