Media Relations

Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2016

Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2016

Utile netto a €271m (+11%), miglior risultato trimestrale dal 2008

Crescita delle attività bancarie (GOP +16%)

con margine di interesse +4% e rettifiche su crediti -25%

Consolidamento delle acquisizioni nel comparto WM (Cairn
Capital e Barclays Italia)

Continua la cessione di partecipazioni

  • Il Gruppo MB chiude il trimestre con un utile in aumento dell’11% (da €244,3 a €270,7 milioni) che riflette la crescita del risultato operativo (da €194,9 a €226,9 milioni, +16%) cui concorrono la crescita dei ricavi bancari e la riduzione del costo del rischio in tutte le linee di business. Rispetto allo scorso anno i dati includono l’apporto di Cairn Capital e, dal 26 agosto, del ramo d’azienda delle attività retail di Barclays Italia acquisito da CheBanca!. In dettaglio:
    • i ricavi crescono del 4% attestandosi a €526 milioni di cui €11 milioni relativi alle nuove acquisizioni (+2% a perimetro costante);
    • il margine di interesse cresce del 4% attestandosi a €314m (+2% a perimetro costante sia A/A che T/T). La crescita interessa la divisione RCB (+6% a €255m) che vede l’importante sviluppo del margine di interesse del credito al consumo (+14% A/A, +4% T/T) oltre a maggiori volumi creditizi (+16% a €19,6mld) per effetto del consolidamento di €2,5 miliardi di mutui ipotecari di Barclays Italia;
    • il costo del rischio diminuisce da 141bps a 98bps (ai livelli pre-crisi), grazie al buon andamento della qualità degli attivi in tutte le divisioni (in particolare, azzerato nel WB e in discesa da 353 a 284bps nel credito al consumo) ed al consolidamento degli impieghi Barclays, privi di sofferenze; stabile l’indice di copertura delle attività deteriorate (al 54%), in crescita quello delle sofferenze (al 69%), stabile al 16% il Texas ratio;
    • gli utili da realizzo si attestano a €112m e si riferiscono principalmente alla cessione di circa la metà delle azioni Atlantia in portafoglio;
    • l’utile netto cresce dell’11% a €271m;
    • gli indici di capitale rimangono stabili, nonostante il consolidamento di €0,9 miliardi di maggiori RWA realtivi agli impieghi di Barclays, per il continuo processo di riduzione nel CIB (rischio di mercato), in dettaglio
      •  CET1: 12,1% phased-in, 12,5% fully phased, risultato del trimestre incluso
      •  Total Capital: 15,7% phased-in, 16,3% fully phased.

Ultima revisione: 07/03/2017 - 14:21