Comitati
 

  • Invia ad un amico
  • Stampa
  • Aggiungi al carrello
  • Visualizza il carrello
  • Mail Alert
  • Feed RSS

All’interno del consiglio abbiamo istituito tre comitati consiliari: rischi, remunerazione e nomine. Il consiglio ha anche nominato un comitato esecutivo cui è delegata la gestione corrente della banca.

Il comitato esecutivo si occupa della gestione corrente della banca, gli altri comitati, chiamati endoconsiliari, hanno prevalentemente funzioni consultive e istruttorie.

Lo statuto prevede la facoltà, non l’obbligo, di costituire il comitato esecutivo, in ragione anche della dimensione del Consiglio di amministrazione, e in funzione della complessità operativa delle attività del gruppo bancario e della articolazione delle aree di affari presidiate.

In particolare, il comitato rischi si esprime sul sistema dei controlli interni, sulla gestione dei rischi e sull’assetto informativo contabile. Il comitato remunerazioni si esprime sulla determinazione dei compensi delle cariche rilevanti e sulle politiche di remunerazione e di fidelizzazione e incentivazione del personale.

Il Comitato Nomine svolge le funzioni previste dalla normativa regolamentare e dal Codice di Autodisciplina, supportando il Consiglio di Amministrazione nel processo di nomina dei consiglieri (ad es. in caso di cooptazione), nel processo di board evaluation e nella definizione dei piani di successione nelle posizioni di vertice dell’esecutivo.

I tre comitati endoconsiliari sono costituiti in conformità alle raccomandazioni del Codice di autodisciplina e alle Disposizioni di Banca d’Italia in tema di governo societario.

Oltre ai comitati endoconsiliari previsti dalla normativa anche di autodisciplina, il Consiglio di Amministrazione ha istituito il Comitato previsto dall’art. 18, comma 4 dello statuto, approvato dall’Assemblea dei Soci del 28 ottobre 2015. Il comitato ex art. 18, comma4 dello statuto delibera sulle determinazioni da assumere in merito alla nomina degli organi sociali nelle assemblee delle partecipate quotate in cui la partecipazione sia contestualmente pari ad almeno il 10% del capitale della società partecipata e di importo superiore al 5% del patrimonio di vigilanza consolidato di gruppo.

 

 
COMITATI ENDOCONSILIARI
  • Hanno funzioni consultive e istruttorie a supporto del consiglio di amministrazione.
COMITATO ESECUTIVO
  • Si occupa della gestione corrente della banca ed è presieduto dall’amministratore delegato.

 

Ultima revisione: 27/01/2017