Avvio del programma di acquisto di azioni proprie

price sensitive

Mediobanca comunica che, a partire dall’ 8 novembre, prenderà avvio il programma di acquisto di azioni proprie, già autorizzato dall’Assemblea Ordinaria degli azionisti del  27 ottobre scorso e dalla Banca Centrale Europea ai sensi degli artt. 77 – 78 del Regolamento (UE) 575/2013 (CRR). Il programma si concluderà entro 18 mesi dall’autorizzazione assembleare.

L’acquisto potrà avere ad oggetto un massimo del 3% del capitale sociale e pertanto, allo stato, massime n. 26.611.288 azioni del valore nominale di Euro 0,50[1], di cui n. 8.714.833 (circa lo 0,98% del capitale sociale) già detenute in portafoglio con l’obiettivo di dotare la Banca di uno strumento di flessibilità strategica ed operativa che permetta di disporre di azioni proprie da utilizzare nell’ambito di eventuali operazioni di crescita esterna o in esecuzione di piani di compensi, esistenti e futuri, basati su strumenti finanziari a favore del personale del Gruppo.

Gli acquisti saranno effettuati, esclusivamente, sui mercati regolamentati.

Conformemente all’autorizzazione assembleare, il prezzo minimo di acquisto non potrà essere inferiore al valore nominale del titolo (pari ad Euro 0,50) mentre il prezzo massimo non potrà essere superiore del 5% rispetto al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente al compimento di ogni singola operazione di acquisto.

Inoltre, in linea con previsioni del Regolamento Delegato (UE) 2016/1052, il volume di azioni acquistato in ogni giorno di negoziazione non sarà superiore al 25% del volume medio giornaliero di azioni nella sede di negoziazione in cui l’acquisto viene effettuato nel mese di ottobre 2018. Nessuna operazione di acquisto potrà quindi avvenire ad un prezzo superiore al prezzo più elevato tra il prezzo dell’ultima operazione indipendente e il prezzo dell’offerta di acquisto indipendente corrente più elevata nella sede di negoziazione dove viene effettuato l’acquisto. La negoziazione delle azioni proprie non potrà avere luogo nei 30 giorni precedenti l’annuncio dell’approvazione dei risultati di esercizio o di un rapporto finanziario intermedio che Mediobanca renda pubblico.

Gli acquisti potranno avvenire in una o più volte e saranno effettuati nei limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio approvato.

 

[1] L’autorizzazione BCE fissa inoltre un controvalore massimo di acquisto pari a 234 milioni, incluso 77 milioni di azioni proprie già detenute in portafoglio.

Ultima revisione: 08/11/2018 - 09:14