Orlando Italy e il Gruppo Cordenons rilevano le attività italiane della Favini

In data odierna sono stati sottoscritti tra la società Favini S.p.A. in liquidazione nella persona del liquidatore giudiziale avv. Luigi Castelletti di Verona nominato dal Tribunale di Bassano e una società di nuova costituzione di diritto italiano, i contratti di affitto e di acquisizione delle attività industriali italiane del gruppo Favini. L’accordo in parola prevede che il contratto di affitto del ramo d’azienda delle attività italiane del gruppo Favini abbia efficacia contestualmente all’ammissione, della società Favini S.p.A. in liquidazione, alla procedura di concordato preventivo avviata in data odierna presso il Tribunale di Bassano. Il contratto di acquisizione del ramo di azienda delle attività italiane del gruppo Favini risulta invece sospensivamente condizionato all’omologa della procedura di concordato preventivo ed all’autorizzazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Il veicolo societario di nuova costituzione fa capo per il 60% a Orlando Italy, mentre il restante 40% fa capo al Gruppo Cordenons S.p.A..I nuovi investitori garantiranno le risorse finanziarie necessarie per un piano di rilancio che prevederà il mantenimento dell’operatività dei siti, la piena occupazione e lo sviluppo dei mercati dell’azienda. Orlando Italy è un fondo promosso da Orlando Italy Management SA e da un team di professionisti del private equity e di top manager industriali e finanziari che vantano esperienze specifiche di lungo termine in Italia nella soluzione di situazioni complesse (underperformance, stato patrimoniale disequilibrato, problemi di liquidità o di transizione generazionale). Orlando Italy Management SA dispone di fondi per € 200 mln., raccolti presso investitori istituzionali esteri e destinati ad investimenti da effettuare in Italia. Partner e manager del fondo sono Gianni Mion, Pier Domenico Gallo, Enrico Ceccato e Paolo Scarlatti. Il Gruppo Cordenons costituito nel 1972 dalla famiglia Gilberti, opera nella produzione di carte speciali in Italia e all’estero. In particolare la produzione comprende carte grafiche, carte grafiche speciali, carte tecniche e carte di sicurezza. Nel 2007 il Gruppo ha registrato un fatturato lordo consolidato pari a circa € 117,5 mln. e un margine operativo lordo di € 10,3 mln. Le attività oggetto dell’accordo e riguardanti le attività italiane del gruppo Favini hanno realizzato nel 2007 un fatturato di circa € 115,5 mln. ed un margine operativo lordo pari a € 9.4 mln. La attività in parola hanno una storia ultra centenaria con impianti produttivi a Rossano Veneto (Vicenza) e a Crusinallo (Verbania) con una forza lavoro di circa 500 dipendenti. Nell’operazione Orlando e Gruppo Cordenons S.p.A. sono stati assistiti da Mediobanca S.p.A. e dagli studi legali d’Urso, Gatti & Associati e Chiomenti mentre Favini S.p.A. in liquidazione da Alix Partners per la gestione operativa , Simmons & Simmons e dallo Studio Cortellazzo & Soatto per gli aspetti legali e societari.

Last update: 15/07/2016 - 11:33