Media Relations

Area Studi Mediobanca presenta il focus Legno-Arredo

L'Area Studi Mediobanca pubblica oggi la seconda edizione del Focus "Aziende Legno-Arredo" prendendo in analisi gli ultimi bilanci disponibili (2013-2017).

 

In particolare, sono state esaminate le aziende operanti nel legno-arredo con fatturato superiore a 16€ milioni, complessivamente 330 per un fatturato aggregato 2017 di €21.8mld (+4.4% rispetto al 2016), che rappresentano il 53% del sistema italiano e il 63% dell’export monitorato da FederLegnoArredo.

Oltre il 75% delle aziende esaminate si concentrano nel Nord (NE43%, NO 33%), con la classifica regionale guidata da Lombardia (98 aziende), Veneto (70) e Friuli Venezia Giulia (33) e una maggior concentrazione nelle aree distrettuali.

Per quanto riguarda le aziende produttive il podio 2017 per la crescita spetta rispettivamente al comparto dei produttori di mobilio per ufficio e spazi pubblici (+8,7% nelle vendite), seguito da quello dei produttori di cucine (+7%) e da quello di legno e derivati (+6,8%). Nonostante l’export rappresenti un’importante voce per tutti gli operatori, nel 2017 i maggiori incrementi di vendite sono stati realizzati sul mercato interno. Dal punto di vista finanziario le imprese del settore possono vantare una buona solidità e un’elevata affidabilità creditizia, con il 71.9% delle aziende nella classe investment grade. Bene anche l’occupazione (+6.3% sul 2013), con 10 imprese che danno lavoro al 30% degli occupati.

Il primo gruppo in Italia per fatturato è, ancora una volta, Ikea Italia Retail (€1.8mld, +1.3%) seguita da Edil Tre Costruzioni (Mondo Convenienza, €1.1mld e +5.8%) e dal gruppo Saviola. Campioni di crescita di fatturato sono invece la modenese Sistem Costruzioni (+90.1%) e la bolognese Paolo Castelli (+71.4%).

L’indagine completa è disponibile sul sito: https://www.mbres.it/

 

 

Ultima revisione: 09/04/2019