Mediobanca dona €500mila euro per la distribuzione di beni alimentari

Milano, 4 maggio 2021 – Mediobanca ha donato 500mila euro in favore di Pane Quotidiano e Opera San Francesco per i Poveri, due associazioni attive a Milano e impegnate ad assicurare ogni giorno cibo gratuitamente alle fasce più bisognose della popolazione.

La donazione testimonia la volontà del Gruppo Mediobanca di supportare le iniziative di contrasto all’emergenza sociale, sanitaria ed economica, accentuata dal protrarsi della pandemia.
Il contributo stanziato da Mediobanca in favore delle due associazioni va a sommarsi alle precendenti iniziative, portando a oltre 3milioni di euro l’impegno complessivo del Gruppo da inizio emergenza. 

“L’insorgere del Covid ha causato la perdita di molti posti di lavoro, esponendo un numero crescente di famiglie a una condizione di vulnerabilità e povertà, soprattutto nel Nord Italia e a Milano, zone fortemente impattate dalla pandemia – commenta Giovanna Giusti del Giardino, Head of Group Sustainability di Mediobanca. Abbiamo quindi deciso di indirizzare le nostre iniziative solidali verso associazioni attive nella distribuzione di beni alimentari per i più bisognosi, selezionate direttamente dai colleghi del nostro Gruppo attraverso una consultazione interna. La scelta è ricaduta verso due Onlus di Milano, città a cui Mediobanca è legata fin dalla sua fondazione e in cui si trovano le sedi centrali delle società del Gruppo”. 

Pane Quotidiano: associazione fondata a Milano nel 1898, con l’obiettivo di assicurare cibo ogni giorno gratuitamente alle fasce più povere della popolazione e a chiunque versi in stato di bisogno e vulnerabilità, senza alcun tipo di distinzione.

Opera San Francesco per i Poveri: organizzazione fondata dai Frati Cappuccini di viale Piave a Milano, che dal 1959 garantisce ai poveri assistenza gratuita e accoglienza. Soddisfa bisogni primari e reali di persone in grave difficoltà offrendo loro ascolto e sostegno.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.