Organizzazioni pubbliche

organizzazioni pubbliche
 

Il Gruppo intrattiene rapporti costruttivi, continuativi e trasparenti con tutti gli stakeholder, inclusi enti e istituzioni.

I rapporti che abbiamo con le organizzazioni pubbliche e in particolare con le Autorità di Vigilanza e le Istituzioni sono improntati a principi di correttezza e trasparenza, nel rispetto dei reciproci ruoli escludendo comportamenti e atteggiamenti che possano influenzarne impropriamente e contrastando qualsiasi forma di corruzione.

Mediobanca non effettua erogazioni liberali a movimenti o organizzazioni con fine politico e l’eventuale partecipazione, a titolo personale, dei dipendenti a organizzazioni politiche avviene senza alcun collegamento con la funzione svolta all’interno del Gruppo e secondo le modalità previste dalla legislazione vigente.

Mediobanca è inoltre iscritta al Registro per i Rappresentanti di Interessi della Commissione europea, garantendo così trasparenza nonché la possibilità di tracciare eventuali attività di lobby.

Nell’ambito delle iniziative commerciali rivolte alla comunità dell’ultimo esercizio, l’impegno del Gruppo si è concretizzato in un rapporto di stretta sinergia e fiducia con enti e istituzioni di rilevanza locale e nazionale per la realizzazione di iniziative ed eventi in ambito culturale, artistico, sociale e sportivo. Tale impegno sottolinea la volontà di supportare le comunità in modo positivo, non solo con i classici motori economici della competitività delle imprese ma grazie a un serio impegno e una costante attenzione alle priorità e bisogni dei territori, dove il Gruppo offre le competenze e le risorse tipiche di una istituzione finanziaria a supporto della loro crescita.

Tra le principali associazioni e collaborazioni del Gruppo nell’ambito dei servizi finanziari si segnalano:

  • ABI – Associazione Bancaria Italiana i cui associati rappresentano, direttamente o indirettamente, la totalità delle aziende di credito italiane o operanti in Italia e la parte più significativa degli intermediari finanziari;
  • ABI Lab, il Centro di Ricerca e Innovazione per la Banca promosso dall’ABI allo scopo di creare un contesto di incontro e confronto tra le banche e i partner ICT ed energy;
  • AFME - Association for Financial Markets in Europe, associazione europea degli intermediari operanti nel wholesale banking;
  • ASSOFIN – Associazione Italiana del Credito e immobiliare associazione dei principali operatori, bancari e finanziari, del credito al consumo e immobiliare;
  • ASSOGESTIONI - Associazione italiana dei gestori del risparmio che rappresenta la maggior parte delle società di gestione del risparmio italiane e straniere operanti nel nostro Paese, oltre a banche e imprese di assicurazione attive nella gestione individuale e collettiva del risparmio;
  • ASSONIME - Associazione fra le Società Italiane per Azioni, fondata nel 1910 che ha per oggetto lo studio e la trattazione dei problemi che riguardano direttamente o indirettamente gli interessi e lo sviluppo dell’economia italiana;
  • ASSOSIM - Associazione Italiana Intermediari dei Mercati Finanziari, svolge attività di ricerca e formazione e rappresenta gli associati nelle consultazioni promosse da CONSOB e Banca d'Italia su temi di carattere normativo e finanziario;
  • Conciliatore Bancario Finanziario, associazione senza finalità di lucro specializzata nelle controversie in materia bancaria finanziaria e societaria;
  • European Issuers, organizzazione paneuropea che rappresenta presso le istituzioni europee gli interessi delle società pubbliche quotate di tutti i settori;
  • Fondo interbancario di tutela dei depositi, consorzio obbligatorio riconosciuto dalla Banca d'Italia che copre depositi nominativi in caso di default delle banche;
  • Principles for Responsible Investment (PRI) lanciati dalle Nazioni Unite nel 2006 con l‘intento di favorire la diffusione dell’investimento sostenibile e responsabile tra gli investitori istituzionali;
  • United Nations Global Compact, iniziativa delle Nazioni Unite nata per incoraggiare le aziende di tutto il mondo ad adottare politiche sostenibili e nel rispetto della responsabilità sociale d’impresa e per rendere pubblici i risultati delle azioni intraprese.

Ultima revisione: 03/10/2019