Cultura, Ricerca e Innovazione

cultura

Promuovere la cultura, incentivare l’innovazione e investire nella ricerca è per noi un modo per supportare la collettività e il territorio dove operiamo e di cui siamo parte integrante. Il nostro desiderio è di rispondere, per quanto ci è possibile, alle necessità emergenti, impegnandoci nell’ educazione e nella ricerca.

Uno dei nostri principali progetti è l’Area Studi MBRES, un centro di analisi e ricerca economico-finanziaria, che pubblica studi e ricerche consultabili prevalentemente online, a titolo gratuito. Con il medesimo obiettivo di diffondere cultura sui i temi finanziari, dal 2012 teniamo aggiornato il nostro Archivio Storico Vincenzo Maranghi. Inoltre, dal 2014 offriamo al pubblico la possibilità di consultare la nostra biblioteca storica con collezioni sulla storia dell’analisi economica italiana e internazionale raccolte negli anni da Enrico Cuccia, Vincenzo Maranghi e Ariberto Mignoli. 

Nel 2018, con la consulenza di  Mediobanca Private Banking è nato il Liceo Parini Trust Onlus che ha come finalità la conservazione del patrimonio storico e artistico dell’istituto scolastico milanese e al tempo stesso quella di promuovere l’istruzione e la formazione degli studenti che vivono in condizioni psicofisiche, socioeconomiche o familiari particolari.

In linea con questo approccio educativo, continua il supporto a Junior Achievement con il progetto Crescere che Impresa!, il programma didattico di educazione imprenditoriale e alfabetizzazione finanziaria rivolto agli studenti delle scuole pubbliche secondarie di primo grado in alcune zone disagiate del territorio nazionale. Come Compagnie Monegasque de Banque sosteniamo l’educazione finanziaria rivolta alle donne, con l’Accademia per le Donne e la Finanza: un programma che supporta le clienti femminili nella gestione del patrimonio familiare.

Oltre all’impegno verso l’educazione finanziaria, investiamo nella diffusione della cultura in generale. Nel 1978 abbiamo iniziato a raccogliere gli scritti di Cesare Beccaria, arrivando nel 2009 a 17 volumi che raccolgono in sé gli ideali di giustizia e di impegno nella vita pubblica. Nel 2014 abbiamo scelto di restaurare la facciata del teatro Accademia dei Filodrammatici, sede della scuola d’arte drammatica dell’Accademia e uno dei soci fondatori di École des Écoles, associazione nata per creare un polo europeo di cooperazione culturale in campo teatrale.

Siamo inoltre partner dell’Associazione Civita, impegnata nella tutela e valorizzazione del territorio artistico italiano, come Compagnie Monégasque de Banque supportiamo l’Orchestra Filarmonica di Monte Carlo e il Grimaldi Forum, importanti istituzioni culturali del Principato e come CheBanca! sosteniamo l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Milano che vuole essere un anello di congiunzione tra mondo degli studi e mondo del lavoro, includendo nelle proprie fila gli studenti del Conservatorio tra i 15 e i 22 anni che hanno scelto la musica come professione.

Nel campo della ricerca, per iniziativa di Mediobanca è stato fondato a Milano l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) mentre in Svizzera, la nostra partecipata RAM Active Investments è attiva attraverso RAM Active Philanthropy Foundation (linkabile a https://ram-ai.com/it/philanthropy) che sostiene numerosi progetti in ambito medico e scientifico, tra cui: AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla, che sostiene, indirizza e finanzia la ricerca scientifica su questa devastante malattia; la  SwissPKD che promuove la ricerca biomedica su una malattia genetica chiamata ADPKD (rene policistico autosomico dominante); la CANSEARCH Foundation che ha creato la prima piattaforma di ricerca focalizzata sull'oncoematologia pediatrica a Ginevra e l’ARTC - Association pour la Recherche sur les Tumeurs Cérébrales, creata con l’obiettivo principale di promuovere la ricerca sui tumori al cervello tramite l'assegnazione di borse di studio a giovani ricercatori e il supporto diretto a progetti di ricerca negli stadi iniziali. 

“Crescere che Impresa!”

Crescere che impresa! è il progetto dedicato ai ragazzi tra gli 11 e i 14 anni e organizzato da Junior Achievement Italia, in partnership con il Gruppo Mediobanca, che da diversi anni sostiene le iniziative di JA Italia. Il programma, attraverso attività di gruppo e interattive, si propone di supportare i ragazzi in età scolastica a familiarizzare con concetti di economia e finanza con ’ un’ interazione tra metodi tradizionali e strumenti digitali.
 

Il secondo anno del programma Crescere che impresa! si è aperto con tre incontri nelle città di Milano, Roma e Brescia all’interno delle filiali CheBanca!, in occasione del mese dell’Educazione Finanziaria.cheimpresa

Il progetto ha l’obiettivo di ispirare e incoraggiare ragazze e ragazzi a credere in se stessi e nelle proprie idee fornendo loro le competenze e gli strumenti utili a progettare consapevolmente il proprio futuro.

Il programma si compone di 3 incontri della durata di 2 ore ciascuno, svolti in classe da un docente interno alla scuola, affiancato da un volontario proveniente dal mondo dell’impresa e adeguatamente formato.

Grazie all’utilizzo di una metodologia didattica esperienziale che prevede principalmente attività di gruppo e interattive, gli studenti partecipano attivamente alle dinamiche scolastiche e non, imparando a conoscere la figura dell’imprenditore e le caratteristiche che lo contraddistinguono. Il programma vuole offrire alcuni strumenti utili per esplorare le opportunità dei settori lavorativi e delle professioni emergenti.
Il sostegno all’iniziativa promossa da JA Italia, testimoniala volontà del Gruppo Mediobanca di offrire un contributo alle scuole presenti in alcune zone disagiate sul territorio nazionale confermandone l’impegno sul tema dell’educazione finanziaria.

Per maggiori informazioni sul progetto, visita il sito del programma “Crescere che Impresa!” .

Area studi MEDIOBANCA

Area Studi Mediobanca – ASM, comprende l’Ufficio Studi Mediobanca e la società Ricerche e Studi – R&S, rispettivamente attivi dal 1946 e dal 1970.

L’ASM è un centro specializzato in analisi e ricerche economico–finanziarie, con focus sulle imprese manifatturiere e l’economia industriale, temi cui Mediobanca attribuisce da sempre un importante valore, anche in relazione all’attinenza con il proprio core business. L’ASM dispone di una base dati proprietaria alimentata da un lavoro individuale di riclassificazione dei bilanci e dati di Borsa acquisiti esclusivamente da fonti ufficiali e primarie. La disponibilità di dati proprietari ha consentito la costruzione di serie storiche coerenti e consistenti, alcune delle quali risalgono ai primi anni ’70 per i dati d’impresa e agli anni ’30 per le informazioni borsistiche. L’obiettivo dell’attività di acquisizione e rielaborazione è di fornire al pubblico un riferimento oggettivo e rigoroso per l’interpretazione delle dinamiche strutturali dell’economia industriale italiana, offrendo attraverso pubblicazioni annuali e rapporti settoriali, elementi di conoscenza utilisia alla comunità scientifica e professionale sia al pubblico non specialistico, in una logica di totale gratuità. A questo fine, la gran parte delle elaborazioni è resa liberamente disponibile nel sito www.mbres.it che nello scorso esercizio è stato visitato da oltre 40mila utenti (+3% sull’anno precedente) con quasi 60mila download (+2%). L’attività di divulgazione include incontri di presentazione con i media e la partecipazione a eventi promossi per lo più da Università e soggetti istituzionali con circa 470 citazioni sulla carta stampata. Infine, l’ASM condivide con regolarità le proprie basi dati al servizio di progetti di ricerca accademici o per la stesura di tesi universitarie. Le citazioni su riviste scientifiche relative alle opere dell’ASM contano oggi oltre 1.500 occorrenze.

L’investimento che Mediobanca sostiene annualmente per l’attività dell’ASM, secondo una logica esclusivamente ispirata al giving-back, ammonta a circa €4,8 milioni. L’ASM gestisce altresì il patrimonio librario e documentale ad argomento economico dell’Istituto. Si tratta di circa 15mila volumi di economia e finanza e 150mila riviste italiane ed estere, oltre ai bilanci di 10mila società italiane ed estere in formato cartaceo, sovente risalenti fino agli anni ‘50.

Tali documenti possono essere consultati su richiesta e per finalità di ricerca.

Archivio storico Vincenzo Maranghi

L’Archivio storico di Mediobanca intende preservare e rendere consultabile il patrimonio documentario dell’impresa e sarà a breve liberamente consultabile relativamente ai documenti del periodo che va dalla fondazione dell’Istituto al 31 dicembre 1966.

L’Archivio ha ottenuto nel 2012 la Dichiarazione d’interesse storico particolarmente importante, in quanto tale, è vincolato alla Soprintendenza Archivistica e Libraria per la Lombardia.

Istituto Europeo di Oncologia (IEO)

Fondato a Milano per iniziativa di Mediobanca, che ne è socio primario con il 25% circa del capitale, è il principale cancer centre privato in Italia che combina attività clinica e di ricerca. Lo IEO ha una dotazione di 292 posti letto e dal 1994 ha trattato circa 850.000 pazienti, mentre gli studi clinici sperimentali nel 2018 sono arrivati a 545. Controlla altresì l’Istituto Monzino, il principale centro cardiologico specialistico a Milano.

Nel corso del 2018 sono stati investiti €11,6 milioni per l’attività oncologica e €4,7 milioni per quella cardiologica.

Trust Parini Onlus 

Trust Parini Onlus nasce nel 2018 su iniziativa di un gruppo di ex alunni e genitori di attuali studenti del Liceo e con l’attività della Divisione Private di di Mediobanca . Gli obiettivi, individuati nell’ambito delle attività definite di “utilità sociale” sono:

  • La tutela, promozione e valorizzazione delle cose di interesse storico artistico ivi comprese le biblioteche e i beni di cui ha, di tempo in tempo, la disponibilità il Liceo Parini o nelle quali è svolta l’attività didattica;
  • Il sostentamento a favore di studenti e insegnanti del Liceo Parini, svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o famigliari;
  • La promozione dell’istruzione e della formazione, nei confronti di studenti del Liceo Parini svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o famigliari.

  

Ultima revisione: 05/11/2019