Piani di Stock Options

    Mediobanca ha avviato sin dal 1999 piani di stock option con un duplice scopo, da un lato favorire la fidelizzazione dei dipendenti con ruoli essenziali e/o critici del Gruppo incentivandone la permanenza nell’azienda e dall’altro rendere maggiormente variabile e flessibile il pacchetto remunerativo.
    Le caratteristiche essenziali del piano, destinato ai dipendenti con ruoli strategici ai fini del conseguimento degli obiettivi di Gruppo (Amministratori con incarichi esecutivi, Responsabili delle principali linee di business, aree geografiche e altre figure apicali di Mediobanca e del Gruppo, Risorse che possono assumere rischi rilevanti o comunque con ammontare rilevante di remunerazione variabile, ulteriori soggetti comunque rilevanti, identificati dall’Istituto) sono:

    • un periodo di vesting di 3 anni dalla data di assegnazione delle opzioni;
    • la presenza di condizioni di performance per l’esercizio: le stock option assegnate infatti potranno essere esercitate al raggiungimento di condizioni di performance per ciascuno dei tre esercizi di riferimento del vesting, per quote paritetiche (33% del totale delle assegnate). Il mancato raggiungimento delle condizioni di performance in un singolo esercizio determina l’annullamento della relativa quota assegnata;
    • un periodo di esercizio entro l’8° anno (tre anni di vesting più cinque di esercizio);
    • un holding period di almeno 18 mesi delle azioni Mediobanca pari ad almeno la metà del capital gain eventualmente conseguito dall’esercizio delle stock option, a prescindere dai profili fiscali, per alcuni partecipanti al piano che ricoprono ruoli rilevanti.

    Gli aumenti di capitale al servizio dei piani di stock option (ex art. 2441, ottavo e quinto comma, del codice civile) deliberati sin dal 1999 presentavano al 30 Giugno 2016 la seguente situazione:

    Assemblea
    Straordinaria
    N. massimo di
    azioni deliberate
    Scadenza massima
    delle assegnazioni
    Scadenza massima
    dell'esercizio
    N. di azioni
    assegnate

    29 marzo 1999
    30 luglio 2001

      3.130.000 30 luglio 2006 31 dicembre 2011   3.130.000
    30 luglio 2001 50.000.000 30 luglio 2006 1 luglio 2015 48.401.500
    28 ottobre 2004 11.000.000 28 ottobre 2009 1 luglio 2020 9.390.000

    28 ottobre 2004
     Amministratori (1)

         4.000.000

    28 ottobre 2009

    1 luglio 2020

          3.375.000

    27 ottobre 2007 40.000.000 27 giugno 2014 1 luglio 2022       15.536.000 
    Totale 108.130.000     79.832.500

    (1) L’Assemblea del 27 giugno 2007 scorso ne ha previsto l’assegnazione ai Consiglieri di amministrazione.

    3.833.500 Opzioni (1.598.500 del plafond del 30 luglio 2001, 1.610.000 del plafond del 28 ottobre 2004 e 625.000 di quello del 28 ottobre 2004 - Amministratori) non sono più assegnabili. L’utilizzo delle 24.464.000 residue non è attualmente previsto dal Piano

    Ultima revisione: 03/11/2016