Contesto di mercato

L’attuale contesto competitivo, caratterizzato da uno scenario macroeconomico sfavorevole, da crescenti richieste regolamentari e da sempre maggiori investimenti in tecnologia, favorirà la crescita delle banche più solide e forzerà ulteriormente la ristrutturazione delle realtà meno capitalizzate ed efficienti. Per il nostro gruppo emergeranno numerose opportunità di crescita.

Tre tendenze stanno avendo un forte impatto nell'ambito del contesto di mercato e fanno emergere la necessità di avere nuove capacità per competere con successo nel settore bancario:


Avverso scenario macroeconomico, caratterizzato dalla debole crescita del PIL e da bassi tassi d’interesse

 

Affrontare il contesto macro richiede:

  • un solido posizionamento nelle attività caratteristiche e nei paesi chiave
  • una struttura costi efficiente
  • una comprovata capacità di selezionare i rischi


Dirompente impatto delle nuove tecnologie, crescente consapevolezza dei clienti ed evoluzione nel comportamento dei consumatori

Le evoluzioni tecnologiche richiedono:

  • una distribuzione sempre più centrata sul canale digitale e figure specializzate nell’investment banking e nel wealth management
  • l’aumento del cross-selling con prodotti a valore aggiunto per i clienti


Sempre più severa regolamentazione, con requisiti patrimoniali più stringenti e un aumento del livello di tutela dei consumatori
 

Sono necessari:
 

  • un’elevata dotazione di capitale e riserve cautelari
  • un contenimento e un’alta copertura delle attività deteriorate
  • l’assenza di rischi reputazionali
  • prodotti prezzati in modo corretto e trasparente
  • la capacità di coinvolgere talenti con un modello di business sostenibile.

 

IL NUOVO CONTESTO DI MERCATO CREERÀ SIGNIFICATIVE OPPORTUNITÀ DI CRESCITA PER MEDIOBANCA

Emergeranno, infatti, numerose opportunità derivanti della ristrutturazione di realtà meno capitalizzate ed efficienti nel settore corporate, del credito al consumo e del wealth management. Mediobanca sarà in grado di cogliere queste opportunità grazie alla solida situazione reddituale e patrimoniale e al capitale derivato dalle dismissioni azionarie.

Lo sviluppo in ciascuna area di business sarà favorito da alcuni fattori economici e sociali:

 

CIB E SPECIALTY FINANCE

  • Concentrazione e ristrutturazione di alcuni settori, in particolare finanza, infrastrutture, energia, lusso e alimentare;
  • Flusso di acquisizioni di realtà italiane ed europee da parte di investitori esteri, in particolare asiatici
  • Cessioni aziendali per il ricambio generazionale nelle medie imprese familiari
  • Disintermediazione del settore creditizio: progressiva  sostituzione del credito col mercati dei capitali 
  • Crescente valore dei prodotti strutturati e personalizzati
  • Finanziamento del circolante
  • Sviluppo della gestione delle attività deteriorate (NPL)

CREDITO AL CONSUMO

  • Mercato in espansione trainato dalla evoluzione dei comportamenti dei consumatori
  • Progressiva normalizzazione del mercato (liquidità e costo del rischio) che tenderà a eliminare gli operatori opportunisti
  • Opportunità di M&A (da operatori in fase di ristrutturazione)

WEALTH MANAGEMENT

  • Crescente polarizzazione della ricchezza, connessa anche alle evoluzioni demografiche
  • Elevata propensione al risparmio delle famiglie italiane
  • Fabbisogno crescente di protezione da parte dei risparmiatori
  • Crescente consolidamento nel settore del risparmio gestito(opportunità di M&A da operatori in ristrutturazione)

Ultima revisione: 04/09/2018