Le nostre attività
 

  • Invia ad un amico
  • Stampa
  • Aggiungi al carrello
  • Visualizza il carrello
  • Mail Alert
  • Feed RSS

Siamo un gruppo concentrato su tre aree altamente specializzate: l’attività di banca d’affari (corporate & investment banking), il credito al consumo (consumer banking) e il wealth management, che, con l’adozione del nuovo piano 2016-2019, diventa un motore fondamentale per il nostro sviluppo.

La nostra struttura, rimodellata nel piano 2016-2019, si fonda su tre pilastri complementari e sinergici: l’attività di banca d’affari (corporate & investment banking), di cui siamo leader in Italia con una radicata presenza all’estero, le attività di credito al consumo che ci hanno visto pionieri nel nostro Paese, e il wealth management, fronte su cui vogliamo ulteriormente rafforzarci anche attraverso acquisizioni.

A partire dal 2003 abbiamo deciso di semplificare la struttura del gruppo uscendo dalle partecipazioni non strategiche eredità della gestione storica.

Il nostro modello di business si distingue, nell’universo delle istituzioni finanziarie, per l’approccio prudente nella gestione delle diverse attività e la preferenza per la profittabilità rispetto ai volumi. Tali caratteristiche ci hanno garantito e ci assicurano tutt’oggi un’elevata qualità dei crediti nel portafoglio, tra i migliori nel panorama bancario italiano. 

 

Modello di business basato su attività altamente specializzate
 

  • Business storicamente nel DNA di Mediobanca
  • Attività specialistica, orientata al cliente 
  • Business commissionale, profittevole ma ciclico
  • Attività da sempre ben diversificata per fonte e prodotto, oggi anche per geografia
  • Attività storica avviata negli anni ‘60
  • Business specialistico, domestico, con elevate barriere all’ingresso
  • Stabilizzatore di ricavi, volano per il margine di interesse (MdI) di gruppo, elevata redditività
  • Elevata frammentazione del rischio di credito
  • Business ad elevato contenuto specialistico
  • Attività a base commissionale ricorrente e basso uso di capitale
  • Solutions business, profittevole anche non su larga scala
  • Attività di private banking sinergica con quella di CIB
  • Strategia: acquisizione di società di piccole/medie dimensioni
  • Portafoglio “ereditato” dal passato
  • Partecipazione in Assicurazioni Generali: stabilizzatore di ricavi e utili, investimento con rendimento positivo
  • Portafoglio azioni “available for sale”: in corso di dismissione
 

 

RICAVI PER AREA DI ATTIVITÀ

ricavi
Dati al 30 giugno 2016

RICAVI: BILANCIATI TRA ATTIVITÀ CORPORATE E RETAIL

I ricavi sono bilanciati tra attività corporate/principal investing (43%) e retail/private (57%).

All’interno delle attività “wholesale banking” l’estero conta ora quasi la metà dei ricavi (45%) mentre le attività retail sono concentrate in Italia.

I ricavi delle partecipazioni si riferiscono prevalentemente alla quota in Assicurazioni Generali.

Ultima revisione: 23/12/2016