Le nostre Persone
 

  • Invia ad un amico
  • Stampa
  • Aggiungi al carrello
  • Visualizza il carrello
  • Mail Alert
  • Feed RSS

Mediobanca seleziona durante l’intero corso dell’anno i migliori laureati, con una votazione elevata e un corso di studi regolare da inserire nelle diverse aree aziendali.

img ita

 

Ogni persona che intende intraprendere un percorso professionale nel nostro istituto deve possedere un solido bagaglio di competenze tecniche ed eccellenti doti umane e relazionali.

I ritmi di lavoro sono intensi ed in egual modo le responsabilità individuali che vengono conferite.

Tutti possono sentirsi parte della creazione di valore all’interno dell’istituto grazie alla intensa collaborazione tra figure professionali di diverso livello: richiediamo quindi una forte predisposizione al lavoro di squadra.

Attraverso le sedi di Francoforte, Londra, Madrid, Parigi, Mosca, New York, Lussemburgo e Istanbul, Mediobanca è in forte crescita internazionale: le persone all’interno della nostra organizzazione devono essere pronte ad affrontare le sfide che ciò comporta.

tutela dei diritti

Il Gruppo Mediobanca:

  • crede che il rispetto della personalità e della dignità di ciascun collaboratore sia fondamentale per lo sviluppo di un ambiente di lavoro ispirato alla reciproca fiducia ed alla lealtà;
  • si impegna al rispetto gli obblighi di legge vigenti in ogni contesto geografico e ambito d’attività in cui opera e si impegna al rispetto dei principi di cui alle convenzioni internazionali in materia di salvaguardia dei diritti dell’uomo, di tutela del lavoro, di contrasto alla corruzione, alla criminalità organizzata e al terrorismo internazionale;
  • è sensibile alla tutela dell'ambiente come bene primario. A tale scopo orienta le proprie scelte in modo da garantire la compatibilità tra iniziativa economica ed esigenze ambientali nel rispetto della normativa vigente.

IL VALORE

Mediobanca ha adottato strumenti a supporto della valutazione delle persone, del loro coinvolgimento, della loro crescita professionale, anche attraverso l'esperienza internazionale, che permettono di costruire percorsi di sviluppo e formazione coerenti ed efficaci per il business.

Il Junior Talent Program  è il programma di assunzione per risorse ad alto potenziale che ha come obiettivo quello di garantire un’ esperienza formativa ai neolaureati, rendere l’offerta di Mediobanca più attrattiva per i giovani talenti e sponsorizzare la mobilità interna attraverso rotazioni sia in Italia che all’estero.

Il Performance Evaluation, sistema di valutazione delle performance individuali che risponde alla necessità di rendere obiettiva la valutazione delle persone, alla tracciabilità delle attività e delle responsabilità delle persone e ad allineare le attività individuali a visione di team/unità/area/Istituto.

Mediobanca provvede costantemente ad identificare risorse interne da inserire nei piani di successione delle posizioni di amministratori esecutivi e di key manager del Gruppo.

LA SALUTE

Mediobanca considera la tutela della salute come un requisito fondamentale e promuove il benessere psico-fisico delle sue persone, adottando specifici programmi di protezione/prevenzione e di promozione, responsabilizzando tutti i livelli aziendali.

In particolare:

  • Protezione/prevenzione: In Mediobanca sono stati individuati e valutati tutti i rischi per la sicurezza e la salute cui possono essere esposti i lavoratori nello svolgimento delle loro mansioni ed i conseguenti eventuali danni che i lavoratori stessi possono riportare. Successivamente è stato approntato un piano di prevenzione di tali rischi;
  • Promozione: Mediobanca è attiva nel fornire gli strumenti necessari per la cura e l’assistenza sia attraverso l’attuazione di checkup approfonditi volti ad individuare in fase iniziale l’insorgere di gravi patologie sia attraverso la promozione di una corretta informazione sulle malattie oncologiche.

Mediobanca è attiva anche nella promozione del benessere della Comunità attraverso una partnership con lo Ieo, Istituto Europeo di Oncologia Fondato a Milano da Umberto Veronesi, con il sostegno finanziario e l’appoggio diretto di Mediobanca, l’Istituto IEO è diventato negli anni una struttura d’eccellenza a livello internazionale che svolge attività clinica e di ricerca nel campo oncologico. Mediobanca, in qualità di azionista con il 15% circa del capitale, ha sempre sostenuto tutte le attività dell’Istituto.

DIVERSITÀ

Mediobanca garantisce parità di trattamento per i suoi dipendenti e per tutte le risorse comunque legate da rapporto professionale con l’Istituto (stagisti, collaboratori, somministrati, ecc.), nonché per i candidati a posizioni professionali in Mediobanca.

In particolare Mediobanca garantisce che tutti i soggetti di cui sopra siano trattati senza distinzione, esclusione, restrizione o preferenza, dirette o indirette,

basate su:

  • età, genere, orientamento sessuale, stato civile, religione, lingua, origini etniche o nazionali, disabilità fisiche o mentali, stato di gravidanza, di maternità o paternità anche adottive, convinzioni personali, opinioni politiche, affiliazioni i attività sindacale;
  • accesso al lavoro, assegnazione di mansioni e qualifiche, trasferimenti, provvedimenti disciplinari, promozioni e formazione professionale ivi compresa la progressione professionale e di carriera, condizioni di lavoro ivi compresa la retribuzione, forme pensionistiche complementari, benefit.

La valorizzazione delle diversità e la tutela delle pari opportunità trovano riferimento esplicito anche nel Codice Etico.

welfare

Il linea con il mercato, il pacchetto retributivo offerto da Mediobanca include benefit di natura previdenziale, assicurativa e sanitaria. Inoltre sono stipulati accordi con esercizi commerciali e convenzioni ad hoc con società del Gruppo e altri istituti di credito.

 

INDICATORI DI PERFORMANCE SOCIALE

DIRITTI UMANI

I diritti umani generalmente riconosciuti sono definiti dalle Convenzioni e Dichiarazioni seguenti:

  • la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo delle Nazioni Unite e i relativi Protocolli
  • la Convenzione delle Nazioni Unite: Convenzione internazionale sui diritti civili e politici
  • la Convenzione delle Nazioni Unite: Patto internazionale relativo ai diritti economici, sociali e culturali
  • la Dichiarazione dell'OIL (Organizzazione Internazionale del Lavoro) sui principi e diritti fondamentali del lavoro 1998 (in particolare, le otto convenzioni fondamentali dell'OIL)
  • La Dichiarazione e il programma d'azione di Vienna.
NUMERO TOTALE DI EPISODI LEGATI A PRATICHE DISCRIMINATORIE E AZIONI CORRETTIVE INTRAPRESE
Numero di episodi di discriminazione relativi al genere che coinvolgono i dipendenti nessuno
Numero di episodi di discriminazione relativi all'età che coinvolgono i dipendenti nessuno
Numero dei dipendenti coinvolti negli episodi di discriminazione di genere  nessuno
Numero dei dipendenti coinvolti negli episodi di discriminazione relativi all'età nessuno
Numero di episodi di discriminazione che coinvolgono stakeholder esterni nessuno

Sistema interno per gestire gli episodi di discriminazione(descrizione)

 

Estratto: Direttiva su pari trattamento, bullismo e molestie.

 

Ambito di applicazione

i.    La presente direttiva si applica ai dipendenti di Mediobanca assunti con un contratto a tempo indeterminato o determinato, full time o part time, al personale in somministrazione lavoro o staff leasing, agli stagisti e ai consulenti che lavorano negli uffici di Mediobanca (collettivamente i lavoratori).

ii.    Tutti i lavoratori hanno il dovere di agire nel rispetto della direttiva e, pertanto, di astenersi da comportamenti discriminatori od offensivi. 

iii.    Quanto stabilito nel precedente paragrafo ii) si applica, allo stesso modo, oltre che ai comportamenti adottati fra i lavoratori, anche nei confronti dei candidati a posizioni in Mediobanca, visitatori, clienti e fornitori.
 

Procedura

i.    Qualsiasi lavoratore che ritenesse di essere oggetto di discriminazione, di qualsiasi forma o atto di bullismo o molestia potrà liberamente rivolgersi alla Direzione Risorse Umane in via del tutto riservata, fornendo tempestivamente i dettagli dell’evento, con eventuale supporto di materiale comprovante i fatti dichiarati. 

ii.    Ogni singolo caso verrà trattato nella massima riservatezza e ogni segnalazione presentata in buona fede non potrà pregiudicare, in alcun modo, il futuro impiego del lavoratore né il suo sviluppo professionale.

iii.    I responsabili delle strutture e degli uffici hanno il dovere di favorire la prevenzione di qualunque comportamento di discriminazione, bullismo e molestia negli ambiti di lavoro che sovraintendono e dovranno sostenere la persona che voglia reagire a tali comportamenti.

iv.    Chi assiste ad atti di discriminazione, bullismo o molestia deve assumere un atteggiamento solidale con la persona che ne è vittima e, con il consenso della stessa, rendere testimonianza, ove necessario.

v.    La Direzione Risorse Umane si adopererà per risolvere la questione segnalata. Se ciò non sarà possibile o i fatti evidenziati siano di particolare gravità, le parti coinvolte saranno informate e verranno effettuati gli approfondimenti del caso, anche attraverso un incontro tra le parti che avranno l’opportunità di esprimere la loro visione, eventualmente coinvolgendo le Funzioni Audit di Gruppo e/o Compliance.
 
vi.    Effettuati tutti gli approfondimenti necessari, la Direzione Risorse Umane, eventualmente sentite le Funzioni Audit di Gruppo e/o Compliance, potrà intraprendere le azioni gestionali e organizzative ritenute necessarie, ivi comprese quelle previste dal Codice disciplinare interno in caso di situazione ritenuta effettivamente discriminatoria, secondo le relative procedure e farsi parte attiva, ove previsto dall’ordinamento giuridico nazionale, nel rendere informativa alle competenti Autorità.

Mediobanca si impegna ad adottare le azioni necessarie a rendere tale direttiva pienamente efficace.

Azioni correttive intraprese (descrizione)

Nessuna

SOCIETA'

Gli indicatori di performance sulla società si focalizzano sugli impatti delle organizzazioni sulle comunità in cui operano e illustrano in che modo sono gestiti e mediati i rischi che potrebbero derivare dall'interazione con altre istituzioni sociali. In particolare si ricercano informazioni sui rischi associati a corruzione, intimidazione nel processo decisionale pubblico e pratiche di monopolio. 

% DEI LAVORATORI CHE HANNO RICEVUTO FORMAZIONE SULLE POLITICHE E PROCEDURE ANTICORRUZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE
Numero di dipendenti che hanno partecipato ai corsi sulle politiche e procedure anticorruzione 100%
Numero di dipendenti che hanno partecipato ai corsi sulle politiche e procedure anticorruzione per categoria  
Dirigenti 100%
Quadri direttivi 100%
Aree professionali 100%
Stagisti 100%
durata corso di formazione sulle politiche e procedure anticorruzione e antiriciclaggio 2 ore
AZIONI INTRAPRESE IN RISPOSTA A EPISODI DI CORRUZIONE
Numero di sanzioni disciplinari per corruzione nei confronti dei dipendenti

Nessun

 

RESPONSABILITA' DI PRODOTTO

Gli indicatori di performance sulla responsabilità di prodotto affrontano gli aspetti relativi ai prodotti e ai servizi dell'organizzazione che si ripercuotono direttamente sui clienti.

PRATICHE RELATIVE ALLA CUSTOMER SATISFATION, INCLUSI I RISULTATI DELLE INDAGINI VOLTE ALLA SUA MISURAZIONE
Vengono effettuale idagini sulla customer satisfation (SI/NO) SI
per le attività retail
Risultati raggiunti:  
chebanca
Anche quest'anno CheBanca! è stata eletta la Miglior Banca Online per livello di soddisfazione dei clienti.

E non solo. Secondo un'analisi condotta a maggio 2014 per CorrierEconomia dell'Istituto Tedesco Qualità e Finanza su un campione di 1.238 clienti ed ex clienti di sei banche online italiane, CheBanca! offre le Migliori Condizioni su Conto Corrente Online, un Ottimo Rapporto Qualità-Prezzo, Ottimi Prodotti e Risparmio e un'Ottima Assistenza ai Clienti.

Per leggere l'articolo pubblicato su CorrierEconomia, clicca qui

premiochebanca
 
COMPASS
 
Compass è il primo operatore indipendente italiano nel settore del credito al consumo con una quota di mercato del 12,3% (fonte ASSOFIN - Osservatorio mensile sul credito al consumo 2014)
quotam
 
Con che frequenza Annuale

Ultima revisione: 25/06/2015