Ambiente
 

  • Invia ad un amico
  • Stampa
  • Aggiungi al carrello
  • Visualizza il carrello
  • Mail Alert
  • Feed RSS

Il Gruppo è sensibile al tema della tutela dell’ambiente come risorsa primaria per il benessere dell’uomo.

Un’attenzione particolare è riservata agli impatti ambientali connessi alle attività della Banca attraverso alcuni accorgimenti: il monitoraggio dei consumi, la realizzazione di iniziative di miglioramento della gestione energetica e dei rifiuti, la manutenzione degli immobili e degli impianti presenti all’interno degli edifici.

 

MB Green

mbgreen

Promosso dalla Direzione Risorse Umane, il progetto MB Green ha l’obiettivo di favorire l’uso responsabile delle risorse.

Nell’ambito di questo progetto, è stato chiesto ai partecipanti di identificare autonomamente un progetto di interesse generale per avvicinare i dipendenti a temi quali il consumo di acqua, di elettricità e di carta.

Da questo studio, è emersa la necessità di adottare logiche di risparmio energetico e di rispetto ecologico condivise all’interno degli spazi della Banca.

Le azioni intraprese sono state:

  • Introduzione in tutti gli edifici di contenitori che permettano la differenziazione di plastica, alluminio, carta e indifferenziata,con un apposito piano di sensibilizzazione per spronare la pratica della raccolta differenziata;
  • campagna di sensibilizzazione per un uso consumo corretto dell’energia elettrica e della carta;
  • Introduzione di fornitura di acqua per diminuire il consumo di bottigliette di plastica e il relativo smaltimento delle stesse.

NUOVO PALAZZO MIS - MEDIOBANCA INNOVATION SERVICES

DSC 0497

L’immobile presso cui risiede MIS - Mediobanca Innovations Services è stato realizzato adottando le tecnologie più rispettose per ambiente.

In particolare si è agito sulla produzione di energia termica e frigorifera adottando apparecchiature che presentano i più elevati valori dell’ESEER (European Seasonal Energy Efficienty Ratio) e sulla coibentazione delle superfici di involucro edilizio che hanno permesso una sensibile riduzione dell’emissione di gas ad effetto serra in atmosfera.

 

Compass e chebanca affiancano Rete Clima per la forestazione urbana

compass

Compass Banca e Chebanca!, partecipano all’iniziativa di forestazione urbana compensativa promossa da Rete Clima® al fine di compensare il proprio impatto ambientale legato alla realizzazione delle 4 uscite annue del proprio giornale aziendale “Incontro Magazine”.
Un progetto di sostenibilità locale che vede Compass Banca e Chebanca!per il quarto anno consecutivo al fianco di Rete Clima® in qualità di principale sostenitore con la messa a dimora di 400 alberelli secondo le indicazioni del Protocollo di Kyoto.
L’iter compensativo strutturato da Rete Clima® avviene attraverso il ricorso a carbon sink forestali ovvero sistemi naturali, come le piante, in grado di trattenere CO2 in quantità maggiore rispetto a quella che rilasciano. In questo modo sarà possibile compensare le emissioni di CO2 legate alle attività dell’uomo che, aumentando l’effetto serra naturale, determinano un riscaldamento climatico globale con numerosi effetti negativi per l’ambiente.
Gli impianti forestali realizzati saranno sottoposti alla certificazione di RINA, uno dei più importanti enti di certificazione nazionale accreditato anche presso la Conferenza Quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.
attestato rete clima compass banca attestato rete clima chebanca!

Progetto SOLAR IMPULSE 

SOLAR
 

In collaborazione con la Fondazione Principe Alberto II di Monaco, Compagnie Monégasque de Banque private banking del Gruppo Mediobanca sostiene il progetto 'Solar Impulse'. La missione del progetto è quella di far volare un aereo intorno al globo alimentato esclusivamente da energia solare.


Per maggiori informazioni: www.cmb.mc/en/news/cmb-supports-the-solar-impulse-project-46

rendicontazione ambientale

cdp

Presso la Borsa di Milano, sono stati presentati i risultati del CDP Italy Climate Change Report 2014, il Rapporto che annualmente analizza le politiche di gestione degli impatti del climate change attuate dalle più importanti società italiane quotate in Borsa.

L’adesione al Carbon Disclosure Project impegna le aziende a rendere pubbliche le emissioni di gas ed effetto serra oltre a esplicitare le strategie messe in atto nella gestione delle problematiche legate al cambiamento climatico.

CDP ITALY CLIMATE CHANGE REPORT 2015

CDP ITALY CLIMATE CHANGE REPORT 2014 

 

 

INDICATORI DI PERFORMANCE AMBIENTALE

La dimensione ambientale della sostenibilità interessa l'impatto di un'organizzazione sui sistemi naturali viventi e non viventi, compresi ecosistema, terra, aria ed acqua.
Direct Greenhouse Gas Emissions (Scope 1) Unit 2013 2014
Total direct GHG emissions (methane + gas oil) metric tonnes of CO2 equivalent 733 384
Indirect Greenhouse Gas Emissions (Scope 2) Unit 2013 2014
Indirect GHG emissions from energy purchased and consumed  metric tonnes of CO2 equivalent 677 0 (*)

(*) 100% purchased electricity is from GO-certified renewable sources, and has been accounted with an emission factor equal to zero

Total Business Travel (Indirect Greenhouse Gas Emissions - Scope 3) Unit 2013 2014
Total business travel (air and rail trips)  kilometers 7.977.953 8.049.307
  metric tonnes of CO2 equivalent 1.281 1.237
Energy Consumption Unit 2013 2014
Total energy consumption (electricity + fuels) MWh 10.970 10.355
Water Unit 2013 2014
Total water use cubic meters 468 469
Special Waste Generation Unit 2013 2014
Total special waste generated (toners and neon lights) metric tonnes 0,555 0,896

 

The reported figures include Mediobanca SpA consumption data (owned buildings, data coverage: 70% FTE).

Ultima revisione: 16/03/2016