Contesto normativo

Come banca, e allo stesso tempo società quotata, siamo soggetti ad un articolato sistema di regole e supervisioni anche comunitarie, recentemente intensificate.

La nostra attività si muove all’interno di un complesso contesto normativo e regolamentare che fa riferimento a due ambiti specifici: l’attività bancaria e la normativa delle società quotate. Siamo un soggetto iscritto all'Albo delle Banche e all’Albo dei Gruppi Bancari tenuto dalla Banca d’Italia e allo stesso tempo una società emittente titoli quotati sul mercato regolamentato di Milano.

Sono pertanto diverse le autorità e gli obblighi informativi a cui siamo sottoposti a livello nazionale:
 

Banca d’Italia

La Banca d’Italia controlla che gli intermediari bancari e finanziari siano gestiti in modo sano e prudente. Il che significa assicurarsi che svolgano la loro attività d’impresa nel pieno rispetto delle regole e che per fare profitti non mettano a rischio la propria esistenza e il denaro a loro affidato. Indirizza inoltre la propria azione di vigilanza per favorire la stabilità complessiva, l’efficienza e la competitività del sistema finanziario. Tutela infine la trasparenza e la correttezza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari per rendere sempre migliori i rapporti con la clientela.

Per questo:
  • emana la normativa tecnica e controlla che venga applicata;
  • verifica la sana e prudente gestione degli intermediari attraverso l’esame di documentazione e ispezioni presso i loro uffici;
  • sanziona i comportamenti scorretti e poco trasparenti nei confronti della clientela.

www.bancaditalia.it

A livello sovranazionale, rientriamo tra le banche di maggiori dimensioni e complessità operativa e siamo soggetti alla vigilanza prudenziale diretta della BCE in qualità di banca significativa.

Banca Centrale Europea (BCE)

A partire da novembre 2014 la BCE esercita, ai sensi del Regolamento UE n. 575/2013, la vigilanza prudenziale su base consolidata nei confronti del Gruppo Mediobanca.
www.ecb.europa.eu

Consob

L’attività della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob) ha come obiettivi la tutela degli investitori e l'efficienza, la trasparenza e lo sviluppo del mercato mobiliare. Le sue funzioni si sono progressivamente sviluppate nel tempo in relazione sia all'esigenza di estendere l'ambito della tutela del risparmio che al progressivo evolversi del mercato finanziario e della legislazione in materia.

www.consob.it

Borsa Italiana

Si occupa dell’organizzazione, della gestione e del funzionamento dei mercati finanziari. L’obiettivo principale è quello di sviluppare i mercati e di massimizzarne la liquidità, la trasparenza, la competitività e l’efficienza. Le sue responsabilità principali sono:

  • vigilare sul corretto svolgimento delle negoziazioni;
  • definire i requisiti e le procedure di ammissione e di permanenza sul mercato per le società emittenti;
  • definire i requisiti e le procedure di ammissione per gli intermediari.

www.Borsaitaliana.it

Ultima revisione: 10/02/2017