Modulo di delega al Rappresentante Designato

Mediobanca S.p.A. Assemblea del 27 ottobre 2018

Modulo di Delega e Istruzioni di voto a Spafid S.p.A.

Spafid S.p.A., in persona di un proprio dipendente o collaboratore munito di specifico incarico, in qualità di Rappresentante Designato ai sensi dell’articolo 135-undecies del D. Lgs. 58/98 (TUF) dalla Mediobanca S.p.A. (la Società), procede alla raccolta di deleghe di voto relative all'assemblea ordinaria convocata per il 27 ottobre 2018 in unica convocazione con le modalità e nei termini riportati nell’avviso di convocazione pubblicato sul sito internet della società www.mediobanca.com in data 21 settembre 2018. Al soggetto designato come rappresentante non possono essere conferite deleghe se non nel rispetto dell’articolo 135-undecies del TUF.

Il Modulo di delega, da notificare alla Società tramite il Rappresentante Designato con le Istruzioni di voto ad esso riservate, deve pervenire in originale alla Spafid entro la fine del secondo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l’assemblea (ossia entro le ore 23.59 del 25 ottobre 2018, unitamente alla copia di un documento di identità del Socio Delegante avente validità corrente o, qualora il Socio Delegante sia una persona giuridica, del legale rappresentante pro tempore ovvero di altro soggetto munito di idonei poteri, unitamente a documentazione idonea ad attestarne qualifica e poteri con una delle seguenti modalità alternative:

  1. per le deleghe con firma autografa, a mezzo consegna o spedizione tramite corriere o posta raccomandata (Spafid S.p.A. - Foro Buonaparte 10, 20121 Milano - Rif. “Delega Assemblea Mediobanca 2018”);
  2. per le deleghe con firma elettronica qualificata o firma digitale, mediante posta elettronica certificata all’indirizzo assemblee@pec.spafid.it o tramite apposita sezione del sito internet www.mediobanca.com sezione Corporate Governance/Assemblea degli azionisti (gestita da Spafid S.p.A.).

Fermo restando l’invio della delega in originale, completa delle istruzioni di voto, la stessa può essere notificata a Spafid S.p.A., anche in via elettronica, all’indirizzo di posta certificata assemblee@pec.spafid.it.

La delega e le istruzioni di voto possono essere revocate entro le ore 23.59 del 25/10/2018 con le stesse modalità utilizzate per la loro notifica.

Il conferimento della delega e delle istruzioni di voto mediante la sottoscrizione e trasmissione del presente modulo non comporta alcuna spesa per il delegante salvo le spese di trasmissione o spedizione.

Nel caso si verifichino circostanze ignote ovvero in caso di modifica o integrazione delle proposte presentate all’Assemblea, Spafid S.p.A., in qualità di Rappresentante Designato, trovandosi nella condizione di conflitto di interessi di cui al comma 2 lett. a) dell’art. 135-decies del TUF in quanto controllata della Società, non potrà esprimere un voto difforme da quello indicato nelle istruzioni di voto ricevute. Nel presente modulo non è pertanto prevista la possibilità di autorizzare il Rappresentante Designato a votare in modo difforme dalle istruzioni impartite.


MODULO DI DELEGA Completare con le informazioni e notificare alla Società tramite Spafid S.p.A.

Dati anagrafici

Riferimenti

Dati da compilarsi a discrezione del delegante:

(riferimento della comunicazione fornito dall'intermediario)

Dettagli azioni rappresentate

DICHIARA di essere a conoscenza

  • della possibilità che la delega al Rappresentante Designato contenga istruzioni di voto anche solo su alcune delle proposte all’ordine del giorno e che, in tale ipotesi, il voto sarà esercitato per le sole proposte in relazione alle quali siano conferite istruzioni di voto;
  • del fatto che le istruzioni di voto impartite al Rappresentante Designato potranno essere da quest’ultimo eseguite solo a condizione che a Mediobanca S.p.A. sia pervenuta, entro l’inizio dei lavori assembleari, apposita comunicazione dell’intermediario avente ad oggetto le azioni indicate nel modulo di delega.

In caso di firmatario del modulo diverso dal titolare delle azioni

Il sottoscritto sottoscrive la presente delega in qualità di:







altro (prego specificare):

* Informazioni obbligatorie del soggetto a cui spetta il diritto di voto

ISTRUZIONI DI VOTO (Sezione contenente informazioni destinate al solo Rappresentante Designato - Barrare le caselle prescelte)



Il sottoscritto delega il Rappresentante Designato a votare secondo le seguenti istruzioni di voto all’Assemblea di Mediobanca S.p.A. convocata in un’unica convocazione in data 27/10/2018

QUADRO A
DELIBERAZIONI SOTTOPOSTE AL VOTO - ISTRUZIONI (1)

Punto 1

Bilancio al 30 giugno 2018, relazione del Consiglio di Amministrazione e della Società di Revisione; Relazione del Collegio Sindacale; delibere relative

Proposta del Consiglio di Amministrazione
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 2

Provvedimenti ai sensi dell’art.15 dello Statuto sociale: nomina di due Amministratori.

Candidato Maximo Ibarra

Proposta del Consiglio di Amministrazione
Favorevole
Contrario
Astenuto

Candidato Vittorio Pignatti-Morano

Proposta del Consiglio di Amministrazione
Favorevole
Contrario
Astenuto

Favorevole
Contrario
Astenuto
Proposta presentata da:

(indicare il proponente)

Punto 3

Politiche di remunerazione:

a. Politiche di remunerazione del personale

Proposta del Consiglio di Amministrazione
Favorevole
Contrario
Astenuto

b. Determinazione del rapporto tra remunerazione variabile e fissa nella misura massima di 2:1

Proposta del Consiglio di Amministrazione
Favorevole
Contrario
Astenuto

c. Politiche in caso di cessazione dalla carica o conclusione del rapporto di lavoro

Proposta del Consiglio di Amministrazione
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 4

Autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni proprie. Delibere inerenti e conseguenti

Proposta del Consiglio di Amministrazione
Favorevole
Contrario
Astenuto
QUADRO B
CIRCOSTANZE IGNOTE

In caso di circostanze ignote all’atto del rilascio della delega2 il sottoscritto, preso atto che il Rappresentante Designato non può liberamente scegliere se esprimere un voto difforme da quello indicato nelle istruzioni di voto ricevute, con riferimento al:


Punto 1

Bilancio al 30 giugno 2018, relazione del Consiglio di Amministrazione e della Società di Revisione; Relazione del Collegio Sindacale; delibere relative


conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 2

Provvedimenti ai sensi dell’art.15 dello Statuto sociale: nomina di due Amministratori

Proposta del Consiglio di Amministrazione: Candidato Maximo Ibarra

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto
Proposta del Consiglio di Amministrazione: Candidato Vittorio Pignatti-Morano

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 3

Politiche di remunerazione

a. Politiche di remunerazione del personale

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto
b. Determinazione del rapporto tra remunerazione variabile e fissa nella misura massima di 2:1

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto
c. Politiche in caso di cessazione dalla carica o conclusione del rapporto di lavoro

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 4

Autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni proprie


conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)
Favorevole
Contrario
Astenuto
QUADRO C
MODIFICHE O INTEGRAZIONI

Preso atto che il Rappresentante Designato non può liberamente scegliere se esprimere un voto difforme da quello indicato nelle istruzioni di voto ricevute, in caso di eventuale votazione su modifiche o integrazioni delle deliberazioni sottoposte all’Assemblea3, con riferimento al:


Punto 1

Bilancio al 30 giugno 2018, relazione del Consiglio di Amministrazione e della Società di Revisione; Relazione del Collegio Sindacale; delibere relative

In caso di modifica/integrazione proveniente, fatta propria o condivisa da chi presiede l'Assemblea4

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

In caso di modifica/integrazione proposta da altro soggetto legittimato5

(indicare l'azionista proponente)
conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 2

Provvedimenti ai sensi dell’art. 15 dello Statuto sociale: nomina di due Amministratori

In caso di modifica/integrazione proveniente, fatta propria o condivisa da chi presiede l'Assemblea4

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

In caso di modifica/integrazione proposta da altro soggetto legittimato5

(indicare l'azionista proponente)
conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 3

Politiche di remunerazione:

a. Politiche di remunerazione del personale

In caso di modifica/integrazione proveniente, fatta propria o condivisa da chi presiede l'Assemblea4

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

In caso di modifica/integrazione proposta da altro soggetto legittimato5

(indicare l'azionista proponente)
conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto
b. Determinazione del rapporto tra remunerazione variabile e fissa nella misura massima di 2:1

In caso di modifica/integrazione proveniente, fatta propria o condivisa da chi presiede l'Assemblea4

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

In caso di modifica/integrazione proposta da altro soggetto legittimato5

(indicare l'azionista proponente)
conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto
c. Politiche in caso di cessazione dalla carica o conclusione del rapporto di lavoro

In caso di modifica/integrazione proveniente, fatta propria o condivisa da chi presiede l'Assemblea4

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

In caso di modifica/integrazione proposta da altro soggetto legittimato5

(indicare l'azionista proponente)
conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

Punto 4

Autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni propri

In caso di modifica/integrazione proveniente, fatta propria o condivisa da chi presiede l'Assemblea4

conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

In caso di modifica/integrazione proposta da altro soggetto legittimato5

(indicare l'azionista proponente)
conferma le istruzioni
revoca le istruzioni (1)

modifica le istruzioni:
Favorevole
Contrario
Astenuto

In caso di votazione sull’azione di responsabilità proposta ai sensi dell’art. 2393, comma 2, del codice civile da azionisti in occasione dell’approvazione del bilancio, il sottoscritto delega il Rappresentante Designato a votare secondo la seguente indicazione:


Favorevole
Contrario
Astenuto

1)   Ai sensi dell’articolo 135-undecies, comma 3, del D.Lgs. n. 58/1998, “Le azioni per le quali è stata conferita la delega, anche parziale, sono computate ai fini della regolare costituzione dell'assemblea. In relazione alle proposte per le quali non siano state conferite istruzioni di voto, le azioni non sono computate ai fini del calcolo della maggioranza e della quota di capitale richiesta per l'approvazione delle delibere”.

2) Ove si verifichino circostanze di rilievo, ignote all’atto del rilascio della delega, che non possono essere comunicate al delegante, è possibile scegliere tra: a) la conferma dell’istruzione di voto già espressa; b) la revoca dell’istruzione di voto già espressa, c) la modifica dell’istruzione di voto già espressa. Ove non sia effettuata alcuna scelta si intenderanno confermate le istruzioni di voto sub A). Resta tuttavia fermo che qualora il delegante, nella Sez. A), abbia indicato di voler votare favorevolmente alla proposta formulata da parte del Consiglio di amministrazione o dell’azionista e tale proposta non sia presentata ovvero non sia posta in votazione per qualsiasi ragione e, nella Sez. B, non sia effettuata alcuna scelta ovvero sia confermata la scelta indicata nella Sez. A, il soggetto si intende astenuto.

3) Per il caso in cui si verifichino modifiche o integrazioni delle proposte di deliberazione sottoposte all'assemblea, è possibile scegliere tra: a) la conferma dell’istruzione di voto eventualmente già espressa; b) la revoca dell’istruzione di voto già espressa; c) la modifica dell’istruzione di voto già espressa. Ove non sia effettuata alcuna scelta si intenderanno confermate le istruzioni di voto sub A).

4) Nel caso venga messa ai voti una deliberazione concernente proposte di modifiche o integrazioni sostitutiva di quella iniziale, presentata dall’organo amministrativo o fatta propria da chi presiede l’assemblea indipendentemente dal proponente, le istruzioni di voto qui fornite sostituiscono le precedenti.

5) Ove la deliberazione di cui alla precedente nota 4 non abbia ottenuto la maggioranza di voti favorevoli necessaria per la sua approvazione e venga messa ai voti, su proposta di un altro soggetto legittimato all’intervento in assemblea diverso dal precedente,  una proposta di modifiche o integrazioni, le istruzioni di voto, se presenti, integrano quelle precedenti. Il delegante può infatti indicare intenzioni di voto in merito alle proposte alternative che fossero presentate e tali istruzioni sono vincolanti per il Rappresentante Designato che esprimerà il voto solo se il proponente ha le caratteristiche indicate nella relativa istruzione di voto (es. azionisti con partecipazione minoritaria). Le varie intenzioni di voto espresse in relazione alle caratteristiche dei proponenti possono anche essere identiche tra loro. La presente sezione potrà essere utilizzata anche per esprimere istruzioni di voto qualora, entro il termine e nei casi consentiti, venga presentata e pubblicata ai sensi dell’art. 126-bis del TUF una proposta di deliberazione alternativa, complementare o integrativa a quanto pubblicato dall’organo amministrativo.

N.B. Per eventuali chiarimenti inerenti il conferimento della delega (ed in particolare circa la compilazione del modulo di delega e delle Istruzioni di voto e la loro trasmissione) i soggetti legittimati all’intervento in Assemblea possono contattare la Spafid S.p.A. al seguente numero telefonico +39 02 80687331  (nei giorni d’ufficio aperti, dalle 9:00 alle 17:00) o via e-mail all’indirizzo servizio.assemblee@spafid.it.  


TUTELA DEI DATI PERSONALI
INFORMATIVA EX ART. 13 E 14 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

Acconsento al trattamento dei miei dati personali

No
aggiorna immagine

(1) Ai sensi dell’articolo 135-undecies, comma 3, del D.Lgs. n. 58/1998, “Le azioni per le quali è stata conferita la delega, anche parziale, sono computate ai fini della regolare costituzione dell'assemblea. In relazione alle proposte per le quali non siano state conferite istruzioni di voto, le azioni del socio non sono computate ai fini del calcolo della maggioranza e della quota di capitale richiesta per l'approvazione delle delibere”.

(2) Ove si verifichino circostanze di rilievo, ignote all’atto del rilascio della delega, che non possono essere comunicate al delegante, è possibile scegliere tra: a) la conferma dell’istruzione di voto già espressa; b) la revoca dell’istruzione di voto già espressa, c) la modifica dell’istruzione di voto già espressa. Ove non sia effettuata alcuna scelta si intenderanno confermate le istruzioni di voto sub A). Resta tuttavia fermo che qualora il delegante, nella Sez. A), abbia indicato di voler votare favorevolmente alla proposta formulata da parte del Consiglio di amministrazione o dell’azionista e tale proposta non sia presentata ovvero non sia posta in votazione per qualsiasi ragione e, nella Sez. B, non sia effettuata alcuna scelta ovvero sia confermata la scelta indicata nella Sez. A, il soggetto si intende astenuto.

(3) Per il caso in cui si verifichino modifiche o integrazioni delle proposte di deliberazione sottoposte all'assemblea, è possibile scegliere tra: a) la conferma dell’istruzione di voto eventualmente già espressa; b) la revoca dell’istruzione di voto già espressa; c) la modifica dell’istruzione di voto già espressa. Ove non sia effettuata alcuna scelta si intenderanno confermate le istruzioni di voto sub A).

(4) Nel caso venga messa ai voti una deliberazione concernente proposte di modifiche o integrazioni sostitutiva di quella iniziale, presentata dall’organo amministrativo o fatta propria da chi presiede l’assemblea indipendentemente dal proponente, le istruzioni di voto qui fornite sostituiscono le precedenti.

Ove la deliberazione di cui alla precedente nota 4 non abbia ottenuto la maggioranza di voti favorevoli necessaria per la sua approvazione e venga messa ai voti, su proposta di un altro soggetto legittimato all’intervento in assemblea diverso dal precedente, una proposta di modifiche o integrazioni, le istruzioni di voto, se presenti, integrano quelle precedenti. Il delegante può infatti indicare intenzioni di voto in merito alle proposte alternative che fossero presentate e tali istruzioni sono vincolanti per il Rappresentante Designato che esprimerà il voto solo se il proponente ha le caratteristiche indicate nella relativa istruzione di voto (es. azionisti con partecipazione minoritaria). Le varie intenzioni di voto espresse in relazione alle caratteristiche dei proponenti possono anche essere identiche tra loro. La presente sezione potrà essere utilizzata anche per esprimere istruzioni di voto qualora, entro il termine e nei casi consentiti, venga presentata e pubblicata ai sensi dell’art. 126-bis del TUF una proposta di deliberazione alternativa, complementare o integrativa a quanto pubblicato dall’organo amministrativo.

3 Per il caso in cui si verifichino modifiche o integrazioni delle proposte di deliberazione sottoposte all'assemblea, è possibile scegliere tra: a) la conferma dell’istruzione di voto eventualmente già espressa; b) la revoca dell’istruzione di voto già espressa; c) la modifica dell’istruzione di voto già espressa. Ove non sia effettuata alcuna scelta si intenderanno confermate le istruzioni di voto sub A).

4 Nel caso venga messa ai voti una deliberazione concernente proposte di modifiche o integrazioni sostitutiva di quella iniziale, presentata dall’organo amministrativo o fatta propria da chi presiede l’assemblea indipendentemente dal proponente, le istruzioni di voto qui fornite sostituiscono le precedenti.

5 Ove la deliberazione di cui alla precedente nota 4 non abbia ottenuto la maggioranza di voti favorevoli necessaria per la sua approvazione e venga messa ai voti, su proposta di un altro soggetto legittimato all’intervento in assemblea diverso dal precedente, una proposta di modifiche o integrazioni, le istruzioni di voto, se presenti, integrano quelle precedenti. Il delegante può infatti indicare intenzioni di voto in merito alle proposte alternative che fossero presentate e tali istruzioni sono vincolanti per il Rappresentante Designato che esprimerà il voto solo se il proponente ha le caratteristiche indicate nella relativa istruzione di voto (es. azionisti con partecipazione minoritaria). Le varie intenzioni di voto espresse in relazione alle caratteristiche dei proponenti possono anche essere identiche tra loro. La presente sezione potrà essere utilizzata anche per esprimere istruzioni di voto qualora, entro il termine e nei casi consentiti, venga presentata e pubblicata ai sensi dell’art. 126-bis del TUF una proposta di deliberazione alternativa, complementare o integrativa a quanto pubblicato dall’organo amministrativo.